24 giugno 2010 / 15:44 / 7 anni fa

Borsa Milano, terza seduta consecutiva in calo, crolla Prysmian

MILANO, 24 giugno (Reuters) - Piazza Affari chiude la terza seduta consecutiva in calo, afflitta dall‘intonazione debole prevalente sui mercati internazionali. La giornata, piuttosto volatile, ha visto gli indici milanesi oscillare più volte fra il punto percentuale di ribasso e cali frazionali, andando a peggiorare nelle ultime fasi di contrattazione.

“Francamente è una di quelle sedute difficili da decifrare”, osserva un trader. “E’ chiaro che il sentiment non è buono ma i movimenti nel dettaglio non sembrano avere un senso preciso”.

L‘indice FTSE Mib .FTMIB chiude in calo del 2,05%, l‘AllShare .FTITLMS del 2,01%, mentre l‘indice delle Mid Cap .FTITMC finisce a -2,02%. Volumi per 3,3 miliardi di euro circa.

* Cade sul finale UNICREDIT (CRDI.MI), che chiude a -0,31% dopo essere stata sopra al +1% fino a poco più di un‘ora dalla chiusura sulla notizia che il fondo di Abu Dhabi Aabar AABAR.AD ha comprato il 4,99% del capitale dell‘istituto di Piazza Cordusio. “Era l‘unica notizia moderatamente positiva oggi”, commenta un trader.

Peggio gli altri bancari, generalmente in linea con l‘Europa .SX7P che cede oltre il 3%. Uno studio di Goldman Sachs ha limato diversi target price su alcuni istituti italiani, ma non vede sorprese per le banche europee dagli stress test che saranno pubblicati a luglio. Tra le peggiori a Piazza Affari UBI (UBI.MI) e MONTEPASCHI BMPS.MO intorno al -3,5%, INTESA SP (ISP.MI) e le popolari cedono circa il 3%.

“Non vedo problemi particolari sulle banche”, dice un trader. “Qualcuno si alleggerisce dopo il buon recupero del settore sul recente rally”.

* Scende fino a -5,28% PRYSMIAN (PRY.MI), già nei giorni scorsi tra i peggiori titoli del FTSE Mib. Pesanti anche i cementieri, ITALCEMENTI ITAI.MI finisce a -3,82% e BUZZI UNICEM (BZU.MI) a -3,91%.

* Cede sul finire della giornata anche MEDIOLANUM MED.MI, che aveva segnato lievi rialzi fino a metà pomeriggio. Tra i peggiori per tutta la seduta invece UNIPOL (UNPI.MI) che perde il 3,29%.

* FIAT FIA.MI perde il 2,63% sull‘incertezza sul destino di Pomigliano dopo un referendum non risolutivo. “Il mercato teme tempi lunghi e l‘intervento della politica”, osserva un operatore.

* Fuori dal paniere principale, tra i più forti della seduta TXT E-SOLUTION (TXTS.MI) guadagna il 6,6% AEFFE (AEF.MI) sale a +7,5%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below