18 giugno 2010 / 16:00 / tra 7 anni

Borsa chiude forte al traino balzo banche, deboli titoli energia

MILANO, 18 giugno (Reuters) - Chiusura forte e poco lontana dai massimi a Piazza Affari nella giornata delle scadenza tecniche, grazie al ritorno dell‘ottimismo sui mercati.

“Il segnale odierno è positivo. Bisogna vedere se se la calma è definitivamente tornata sui mercati”, osserva un broker.

L‘indice FTSE Mib .FTMIB termina in crescita dello 0,89%, l‘AllShare .FTITLMS dello 0,82%, mentre il MidCap .FTITMC, che alla chiusura subirà delle modifiche nella sua composizione, sale dell‘1,57%. Volumi per 3,3 miliardi di euro nel finale.

* Seduta positiva per i bancari europei dopo che ieri i leader dei paesi dell‘Unione Europea hanno espresso parere positivo per la pubblicazione dei risultati degli stress test sulle banche condotti dal comitato europeo delle authority, allo scopo di ripristinare la fiducia del mercato. Sul tema il governatore della Banca d‘Italia, Mario Draghi, ha detto stamani che gli istituti italiani sono in buone condizioni e hanno tutto da guadagnare dalla pubblicazione dei risultati dei test. Un trader cita anche uno studio sugli istituti di credito europei da parte di un grosso broker.

Volano MONTEPASCHI (BMPS.MI) e POP MILANO PMII.MI con un balzo rispettivamente del 5,06% e del 5,95%, seguite da INTESA SANPAOLO (ISP.MI) (+4,02%), MEDIOBANCA (MDBI.MI) (+4,21%) e, con un passo più lento, UNICREDIT (CRDI.MI) (+2,59%). L‘indice europeo del settora sale dell‘1,9%.

* ENI (ENI.MI), TERNA (TRN.MI), SNAM (SRG.MI) e ENEL (ENEI.MI) sono tra gli energetici più negativi con perdite tra lo 0,10% e e lo 0,8%. Nel comparto industriale ANSALDO (STS.MI) perde il 2,2%, secondo un trader su realizzi dopo i guadagni di ieri, così come ATLTANIA (ATL.MI) (-1,69%). “Si vendono i titoli difensivi”, dice un trader.

* In controtendenza rispetto al settore SAIPEM (SPMI.MI) (+2,09%) il giorno dopo l‘annuncio, formalizzato oggi dal gruppo, di un contratto onshore da 900 milioni di dollari in Kuwait e grazie anche a Morgan Stanley che ha portato il prezzo obiettivo sul titolo a 35 da 34 euro, mantenendo la raccomandazione di “outperform”.

* Negativa GENERALI (GASI.MI) che cede l‘1% con un andamento opposto all‘altro titolo assicurativo UNIPOL (UNPI.MI) al centro di acquisti (+3,41%) dopo l‘annuncio dele condizioni dell‘aumento di capitale che offre uno sconto del 35% sul prezzo di ieri.

* Tonica FIAT FIA.MI che sale dell‘1,89% in linea al comparto auto europeo che beneficia dei risultati positivi annunciati da Porsche.

* Guadagni nel lusso con BULGARI BULG.MI a +1,85%, mentre è piatta LUXOTTICA (LUX.MI) (+0,2%) dopo che l‘AD Andrea Guerra ha detto che la società punta a raddoppiare il fatturato nei mercati emergenti nel giro di tre anni.

* Tra i titoli minori da segnalare il balzo di oltre il 10% di DAMIANI (DMN.MI) che conferma il recupero avviato ieri dopo le recenti perdite e di MONTI ASCENSORI MSA.MI (+24,4%).

* IT WAY (ITWY.MI) sale del 2,5%. Centrobanca Equity Research ha iniziato la copertura sul titolo con un prezzo obiettivo di 3,41 euro e la raccomandazione di “hold”.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below