7 giugno 2010 / 15:56 / 7 anni fa

Borsa Milano chiude debole seduta incerta,bene Azimut, Autogrill

MILANO, 7 giugno (Reuters) - Piazza Affari chiude in ribasso una seduta incerta, dove hanno continuato a pesare i timori di un aggravarsi della crisi sul debito in Europa.

“E’ stata una giornata vuota che porta poco”, dice un trader. “Certo che per essere una reazione al ribasso di venerdì non è un granchè”.

“L‘attività è sterile, il rimbalzo è sembrato inerziale”, aggiunge. “I venditori si sono ritirati un attimo... c’è ancora molta paura (della crisi del debito) su questo mercato”.

Dopo un‘apertura in calo del 2% e un passaggio in positivo l‘indice FTSE Mib .FTMIB chiude in calo dello 0,55%, l‘AllShare .FTITLMS dello 0,63%, MidCap .FTITMC -1,28%.

Scambi a 2,8 miliardi circa.

* AUTOGRILL (AGL.MI) sale dell‘1,37%. Mediobanca ha alzato il rating ad “outperform” da “neutral”, portando il target price a 14 da 8,6 euro. La banca scrive di aver incrementato la previsione sull‘Ebitda 2010 di Autogrill a 638 da 617 milioni, rispetto a una guidance della società di 615-635 milioni, in vista di un miglioramento del traffico nel 2010.

* FINMECCANICA SIFI.MI positiva (+0,4%), dopo accordi con Boeing (BA.N) a cui ha ceduto la licenza per la gara per l‘elicottero presidenziale Usa e con cui la controllata Drs Technologies ha firmato un‘intesa di collaborazione per il programma di fornitura del velivolo Newgen Tanker.

* AZIMUT (AZMT.MI) +2,2%, con alcuni che parlano di valutazione interessante del titolo. “Sui prezzi più contenuti qualcuno ha provato qualcher acquisto”, commenta un trader.

* FONDIARIA SAI FOSA.MI nel terreno positivo, nonostante la debolezza degli altri assicurativi dell‘indice principale, che soffrono dei timori di una diffusione della crisi del debito partita dalla Grecia. Secondo un trader un primario broker estero ha indicato oggi giudizio “hold”, ma con un prezzo obiettivo superiore a quello attuale.

* Tra i bancari, UNICREDIT (CRDI.MI) sale dello 0,3%. INTESA SANPAOLO (ISP.MI) -0,4%.

* PIAGGIO (PIA.MI) cede quasi il 7%, penalizzato dall‘incertezza sull‘andamento dell‘economia, con fluttuazioni accentuate dal basso livello della liquidità sul titolo (scambia in media un milione di pezzi circa al giorno). Cheuvreux ha tagliato il rating a undeperform da outperform, indicando prezzo obiettivo a 2,4 (dai 2,6 precedenti), ben oltre i 2,1 euro segnati oggi, rileva un trader, che parla di andamento del gruppo in fondo positivo nei mesi aprile e maggio. Piaggio ha evidenziato fatturato stabile su anno. I dati Ancma hanno rivelato per maggio un calo delle immatricolazioni di veicoli a due ruote in Italia superiore ai 50cc di oltre il 30%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below