7 giugno 2010 / 11:20 / tra 8 anni

Borsa Milano rimbalza e annulla perdite, bene Autogrill e Azimut

MILANO, 7 giugno (Reuters) - Piazza Affari rimbalza dalle perdite registrate in apertura e a metà giornata le annulla, grazie soprattutto al recupero del settore bancario.

I timori per una possibile crisi ungherese, che venerdì avevano fatto registrare sostanziose perdite ai mercati europei e americani, sembrano essere stati in parte ridimensionati.

“Direi che venerdì c’è stata una reazione esagerata e ora si aspetta Wall Street.. ma siamo sempre sui minimi” sottolinea un trader. Il settore bancario ha girato in positivo, in linea con lo stoxx europeo.

Intorno alle 13,10 l‘indice FTSE Mib .FTMIB avanza dello 0,3%. L‘AllShare .FTITLMS sale dello 0,25%, mentre il MidCap .FTITMC cede lo 0,33%.

* Migliorano i bancari, con BANCO POPOLARE BAPO.MI che sale di circa l‘1,2%. Secondo un trader, l‘istituto risente positivamente dell‘accordo raggiunto per l‘acquisizione di un ulteriore 20% della Cassa di Risparmio di Lucca Pisa Livorno da una fondazione bancaria che esercitava un‘opzione put. Un rialzo simile è messo a segno da UNICREDIT (CRDI.MI), mentre INTESA (ISP.MI) viaggia intorno all‘1%. UBI (UBI.MI) non riesce a passare in positivo e cede oltre lo 0,15%. L‘indice europeo di settore .SX7P avanza dello 0,6%%.

* Tonica AUTOGRILL (AGL.MI), che avanza del 2,1% circa. Un trader cita la promozione di Mediobanca a outperformance da neutral. Nella parte alta del listino le tengono compagnia anche PIRELLI PECI.MI e AZIMUT (AZMT.MI).

* Sale dell‘1,56% FINMECCANICA SIFI.MI. Sul sito dell‘International Herald Tribune si legge di un accordo per cui Boeing (BA.N) concorrerà alla gara per la flotta degli elicotteri del presidente Usa con la licenza di AgustaWestland. Finmeccanica non ha commentato.

* MEDIASET (MS.MI) è in fondo al paniere principale, in calo di circa l‘1,8%. Venerdì aveva sovraperformato rispetto al listino. In calo anche TELECOM (TLIT.MI) (-1,6%).

* Molto deboli GEOX (GEO.MI) e A2A (A2.MI).

* FASTWEB FWB.MI cede l‘1,5%. Citigroup oggi ha tagliato il target price a 15 da 25 euro.

* SARAS (SRS.MI) in rally sulla promozione a “buy” da “neutral” di Nomura.

* Corre AS ROMA (ASR.MI). Indiscrezioni stampa ripetono che potrebbe essere ceduta a Unicredit, nell‘accordo di conciliazione tra l‘istituto e la famiglia Sensi riguardo a Italpetroli.

* PIAGGIO (PIA.MI) cede oltre il 5%. Cheuvreux ha tagliato a undeperform da outperform il rating.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below