18 maggio 2010 / 11:09 / 7 anni fa

Borsa Milano consolida guadagni, forte Ansaldo, bene banche

MILANO, 18 maggio (Reuters) - Piazza Affari consolida i rialzi della mattinata tra mercati europei che si rilassano dopo le recenti turbolenze e guardano con ottimismo al perfezionamento del piano anti-crisi delineato dai paesi dell‘area euro la scorso settimana.

I rialzi coinvolgono tutti i settori con prevalenza industriali, bancari e qualche energetico ma i trader lamentano carenza di spunti e una scarsa convinzione del mercato ad avviare un più deciso rally,

“A livello di Eurogruppo si discute sui dettagli per il piano anti-crisi ma mi sembra che ormai la strada sia segnata e i mercati si rilassano”, commenta un trader.

“Bisogna però dire che non si vedono buoni volumi. Quando i volumi scendono nelle fasi di recupero e salgono in quelli di forti calo, non è mai un buon segno”, aggiunge il trader ricordando che un sostegno alla borsa è offerto dai futures di Wall Street che indicano un avvio di seduta postivo.

Attorno alle 13,00 l‘indice FTSE Mib .FTMIB sale dell‘1,59%, l‘AllShare .FTITLMS dell‘1,5% mentre il MidCap .FTITMC avanza dell‘1,04%. Volumi attorno a 3,15 miliardi di euro.

* Maglia rosa del paniere principale si conferma ANSALDO STS (STS.MI), +3,8%, sulla spinta della promozione di SocGen a “hold” da “sell” con un target price limato a 13,1 da 13,5 euro.

* Rimbalzi pronunciati per PRYSMIAN (PRY.MI) (+3,4%) e, tra i finanziari, per AZIMUT (AZMT.MI) (+3,2%) che recuperano le perdite di ieri.

Su Azimut un trader cita una limatura del target price da parte di un broker italiano per incorporare la recente correzione del mercato, ma sottolinea la conferma del giudizio positivo sul titolo.

* Tra i bancari avanza con decisione MEDIOBANCA (MDBI.MI) in rialzo del 2,7%. UBI (UBI.MI) e MPS (BMPS.MI) registrano rialzi poco superiori al 2% mentre sono sotto i massimi della mattinata UNICREDIT (CRDI.MI) (+1,7%) e INTESA SANPAOLO (ISP.MI) (+1%).

Si prende una pausa dalla corsa della vigilia BANCO POPOLARE BAPO.MI il più debole tra i big bancari con +0,7%. Spunti positivi sugli assicurativi.

* Unico segno negativo del listino è TELECOM ITALIA (TLIT.MI) (-1,5%) reduce da un buon rialzo ieri. “Telecom, così come la gran parte dei titoli oggi sul listino milanese si muovono in risposta a quanto fatto ieri”, commenta un‘operatrice.

* In recupero anche gli energetici trascurati nella prima parte della seduta. TENARIS (TENR.MI) sale del 2,3%, ENEL (ENEI.MI) del 2,4%.

* Fuori dal listino principale da segnalare il balzo del 5% circa di MAIRE TECNIMONT (MTCM.MI) che ha annunciato di avere venduto ai blocchi la totalità delle azioni proprie in portafoglio, pari all‘1,5% del capitale.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below