17 maggio 2010 / 10:58 / 8 anni fa

Borsa Milano in rialzo grazie ad acquisti bancari, assicurativi

MILANO, 17 maggio (Reuters) - La borsa di Milano si muove nel terreno positivo sostenuta da acquisti sui titoli bancari e assicurativi che recuperano il forte ribasso di venerdì.

Resta incertezza sulla direzione dell‘azionario nel medio periodo a causa della crisi greca, che spingerà a misure restrittive sul debito dei Paesi dell‘Unione, che potrebbero trascinare il Continente in una fase recessiva prolungata.

Un trader parla di ricoperture dopo venerdì. “Ma c’è ancora molta incertezza sul mercato”.

Sempre pesante Geox. Fiat risale dai minimi. Negativi Azimut, Mediaset, Ubi Banca.

Alle 12,45 circa l‘indice FTSE Mib .FTMIB segna un rialzo dell‘1,6%, l‘AllShare .FTITLMS dell‘1,4%, il MidCap .FTITMC sale dello 0,56%.

* Rialzi tra gli assicurativi con GENERALI (GASI.MI) a +2,4%. FONSAI FOSA.MI sottotono (+0,2%) dopo i dati deboli della scorsa settimana. UNIPOL (UNPI.MI) (+2%) dopo la presentazione, venerdì, del piano industriale.

* UNICREDIT (CRDI.MI), INTESA SANPAOLO (ISP.MI) e MPS (BMPS.MI) avanzano del 2% circa.

* Brillante BANCO POPOLARE BAPO.MI (+8,4%) dopo la trimestrale annunciata venerdì a borsa chiusa e che gli analisti hanno giudicato positivamente. “E’ una buona trimestrale, hanno tenuto su tutte le linee”, commenta un analista. “Sul titolo c’è tantissimo scoperto”, dice un trader.

* UBI BANCA (UBI.MI) passa nel terreno (-0,2%) negativo dopo gli acquisti della prima parte della seduta, appesantita dai risultati deludenti.

* AZIMUT (AZMT.MI) perde l‘1,6% circa. Un report di un broker dei giorni scorsi ha evidenziato un‘esposizione all‘equity, che aumenta il rischio sulla società di gestione.

* CAMPARI (CPRI.MI) -1,4%, ma come reazione tecnica al balzo di giovedì scorso dopo la diffusione dei dati positivi.

* FIAT FIA.MI cala dell‘1,7%, dopo i dati sulle immatricolazioni di auto in Europa per il mese di aprile. Si attendono sviluppi sulle trattative con il sindacato per lo stabilimento di Pomigliano. Una nota Fiat di venerdì ha detto che non ci sono ancora le condizioni per lo spostamento a Pomigliano della produzione della Panda. Un trader ricorda che i dati sulle immatricolazioni europee sono in buona parte noti. Le cifre diffuse a inizio del mese sul mercato italiano, il principale per Fiat, avevano evidenziato un calo delle immatricolazioni del 15,6% contro il -26,2% del gruppo torinese. A livello europeo Fiat ha segnato un ribasso del 27,3%. La sua quota di mercato in Europa ad aprile è scesa al 7,7% dal 9,8% di aprile 2009 e dall‘8% di marzo 2010.

* GEOX (GEO.MI) è la peggiore dell‘indice principale con un calo di oltre il 4%. Gli analisti sono negativi dopo i risultati del trimestre che hanno evidenziato un calo del fatturato del 13%. La società prevede un ribasso anche nell‘anno, ma inferiore dal dato dei tre mesi.

* Anche MEDIASET (MS.MI) (-1,3%) vede prese di beneficio dopo i rialzi della scorsa settimana in vista dei dati e subito dopo la loro diffusione.

* TELECOM ITALIA (TLIT.MI) sale dell‘1,6% dopo i recenti ribassi. L‘indice di settore .SXKP segna +1,3%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below