14 maggio 2010 / 11:21 / 7 anni fa

Borsa Milano pesante con Spagna, giù banche, brilla Risanamento

MILANO, 14 maggio (Reuters) - Borsa Milano viene penalizzata pesantemente dalle vendite, insieme alla Spagna, vittima di uno spostamento di interesse dalle borse europee meridionali a quelle nordiche a causa dei timori sul debito della zona euro.

E’ quanto riferiscono i trader, che suggeriscono quindi di non soffermarsi troppo sui forti cali dei singoli titoli, spesso inspiegabili se non inseriti in un contesto di vendite generalizzate. Milano soffre in modo particolare anche a causa della marcata lettera sui bancari, titoli ‘pesanti’ sul listino italiano.

Intorno alle 13 l‘indice FTSE Mib .FTMIB cede il 3%, l‘AllShare .FTITLMS il 2,94%, il MidCap .FTITMC il 2,5%. Volumi per 3,8 miliardi di euro. L‘Eurofirst 300 .FTEU3 perde l‘1,78% circa. L‘Ibex 35 di Madrid .IBEX è in calo del 3,6%. Wall Street attesa negativa in avvio NDc1 DJc1 SPc1.

* Tra i bancari, in Europa i peggiori .SX7P con una flessione che sfiora il 4%, UBI BANCA (UBI.MI) viene penalizzata anche da risultati che hanno “decisamente” deluso il mercato, secondo un trader.

Venduti anche MEDIOBANCA (MDBI.MI), BANCO POPOLARE BAPO.MI, UNICREDIT (CRDI.MI), POP MILANO PMII.MI, INTESA SANPAOLO (ISP.MI) e altri finanziari, con flessioni anche superiori al 4%.

* FONDIARIA-SAI FOSA.MI perde oltre il 5%. Secondo una nota di WestLB i risultati continuano a deludere, in particolare nel non vita, mentre l‘outlook appare ancora “vago e cauto”. Il broker è “reduce” sul titolo.

* Di fronte alla marcata debolezza dei finanziari, tentano di arginare le perdite i titoli più difensivi come quelli energetici. Flessioni non elevati quindi per SNAM RG (SRG.MI), TERNA (TRN.MI), SAIPEM (SPMI.MI), A2A (A2.MI).

* Si arrende all‘ondata di vendite anche LOTTOMATICA LTO.MI (-1,45%), stamani unica blue chip positiva. Il Consorzio Lotterie Nazionali (Cln) guidato da Lottomatica si è aggiudicato la nuova concessione del concorso ‘Gratta e vinci’, della durata di 9 anni. Mediobanca in una nota sottolinea come le nuove condizioni della concessione siano più favorevoli e ribadisce “outperform” con target price di 18,3 euro. “Gli attuali prezzi di mercato rappresentano un interessante livello di entrata”.

* PARMALAT (PLT.MI) cede lo 0,5%, fa quindi meglio del mercato nel giorno dei risultati. “Ci aspettiamo che comunichi un solido trimestre grazie a buone condizioni e alle misure di taglio di costi realizzate lo scorso anno”, spiega in una nota Banca Imi che ha rating “add” con 2,18 euro di target price.

* Pesante SARAS (SRS.MI) dopo aver deluso con la perdita netta del trimestre, superiore al rosso atteso dal mercato. Secondo un analista la prospettiva di un miglioramento dei margini di raffinazione appare più come una speranza alla luce del degradato quadro economico.

* Perde oltre il 3% AMPLIFON (AMPF.MI) con Goldman Sachs che ha ridotto il giudizio a “neutral” da “buy”.

* UNI LAND UNL.MI cede il 6% circa, peggior titolo della borsa. Borsa Italiana ha comunicato stamani di aver sospeso a tempo indeterminato la controllata HOUSE BUILDING HBG.MI.

* Tra i peggiori anche MAIRE TECNIMONT (MTCM.MI). Santander ha ridotto il giudizio a “neutral” da “buy” con target price a 2,85 da 3,14 euro.

* RISANAMENTO (RN.MI) miglior titolo del listino (+6,4%) dopo aver annunciato il ritorno in utile nel primo trimestre grazie alla ristrutturazione.

* EUTELIA EUT.MI in calo di oltre il 5%. Il tribunale di Milano ha dichiarato oggi il fallimento della holding Libeccio che nei mesi scorsi aveva rilevato le attività di Eutelia.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below