13 maggio 2010 / 11:17 / 7 anni fa

Borsa Milano in lieve calo, brillano Campari, Mediolanum

MILANO, 13 maggio (Reuters) - Piazza Affari è in lieve calo a metà seduta, in un mercato dove restano i timori per il debito dell‘area euro, nonostante il piano di salvataggio per la Grecia e le misure di austerità annunciate da Spagna e Portogallo.

Il mercato è partito bene sulla scia del rialzo negli Stati Uniti, ma ha trovato rapidamente realizzi che hanno spinto l‘indice principale nel terreno negativo entro mezzogiorno.

Sui singoli titoli domina la reazione ai risultati.

Alle 12,50 l‘indice FTSE Mib .FTMIB, l‘AllShare .FTITLMS perdono lo 0,24%, MidCap .FTITMC -0,48%.

* CAMPARI (CPRI.MI) sale di oltre il 3% dopo i dati. Ha chiuso il trimestre con utile prima delle imposte di 43,3 milioni, in crescita del 12,7% dallo stesso periodo 2009.

* MEDIOLANUM MEDI.MI sale (+4,7%) dopo la diffusione dei dati, che un report di oggi indicava ben sopra le previsioni di consensus. Il titolo saliva del 4% prima dei dati.

* FONDIARIA-SAI FOSA.MI, che ha chiuso il trimestre in perdita e ha annunciato un 2010 difficile e una riorganizzazione da realizzare nei prossimi mesi, perde il 3%. Un analista parla di alcuni punti positivi nei dati, “ma restano le preoccupazioni”, dice.

* INTESA SANPAOLO (ISP.MI) sotto pressione (-2,3%) per buona parte della seduta accentua il calo alla notizia che l‘Ipo di Fideuram dovrebbe essere rinviata a dopo l‘estate. Il titolo perdeva il 2% circa prima della notizia.

* ENEL (ENEI.MI) -1,6% dopo i dati che non sono piaciuti agli analisti. “L‘utile operativo si è rivelato maggiore delle aspettative”, dice una nota Barclays. “Il netto è stato però più basso delle previsioni e il debito netto continua a crescere, soprattutto a causa della stagionalità”. Barclays, che conferma Equal-weight, indica come fonti di preoccupazione “la sostenibilità dei margini domestici, l‘esposizione alla Spagna e i rischi di esecuzione del piano di cessioni di Enel”.

* A2A (A2.MI) è positiva (+1%) dopo il ribasso di ieri. Gli analisti giudicano i dati deludenti e alcuni ragionano su un taglio delle stime.

* UNICREDIT (CRDI.MI) in rialzo dell‘1,8% dopo la seduta volatile di ieri, seguita alla diffusione dei risultati. L‘indice di settore .SX7P segna -0,5%. Un analista sottolinea l‘utile netto ben oltre le attese, a causa di minori accantonamenti per crediti dubbi.

* GENERALI (GASI.MI) debole dopo la buona apertura. Un analista parla di risultati in linea con le aspettative. L‘AD ha detto alla stampa che il peggio della crisi è passato, che i dati sono migliori del budget e che attende un 2010 positivo.

* TELECOM ITALIA (TLIT.MI) perde l‘1,5%. L‘indice di settore .SXKP è piatto. Il partner del gruppo italiano Telefonica (TEF.MC) cala del 2% dopo i dati.

* FIAT FIA.MI positiva (+0,6%) sulla scia dello Stoxx di settore .SXAP (+1,5%). Non sembrano muovere il titolo gli articoli di stampa che ricordano che lo spinoff comporterà una trattativa con le banche per la suddivisione del debito. Continua a pesare la performance debole di aprile in Italia, in cui Fiat ha perso più del mercato.

* UNIPOL (UNPI.MI) è in rialzo del 2% in vista dell‘annuncio del piano industriale 2010-12.

* DEA CAPITAL (DEA.MI) sale del 3,6% circa dopo i dati dei tre mesi, che hanno fatto registrare un utile netto di 7,7 milioni rispetto alla perdita di 9,2 milioni dello stesso periodo del 2009, grazie all‘attività di private equity che ha riportato un saldo positivo di 9,9 milioni.

* INTERPUMP (ITPG.MI) (+4,7%) sale ancora dopo i risultati diffusi ieri nel pomeriggio che vedono un balzo di oltre il 30% dell‘Ebitda. La società ha chiuso il trimestre con utile netto consolidato in calo a 5,7 da 7,1 milioni.

* In netto calo, sempre dopo i dati, MILANO ASSICURAZIONI ADMI.MI, controllata Fondiaria, che perde oltre il 3%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below