7 maggio 2010 / 11:10 / tra 8 anni

Borsa Milano in rialzo, rimbalzano banche dopo crollo di ieri

MILANO, 7 maggio (Reuters) - A metà giornata Piazza Affari si muove in rialzo di oltre un punto percentuale, in una seduta caratterizzata da alta volatilità e scambi sostenuti.

Dopo le pesanti perdite di ieri, il settore bancario rimbalza e traina il listino, con Intesa Sanpaolo e Unicredit che guadagnano intorno al 3%.

“E’ leggermente migliorato il sentiment, anche se la tensione rimane” spiega una trader, che sottolinea come da una parte ha avuto un impatto positivo la precisazione di Moody’s sul sistema bancario italiano e dall‘altro ha pesato (oltre agli onnipresenti timori sulla Grecia) l‘Inghilterra, che ha visto in mattinata un deciso indebolimento della sterlina e la discesa dei prezzi dei gilt.

“C’è inoltre attesa per l‘importante dato sull‘occupazione americana previsto per oggi pomeriggio” aggiunge la trader.

Il Ftse Mib si muove in controtendenza rispetto all‘indice europeo Ftseurofirst .FTEU3, che segna un ribasso del 1,2%. Ieri, al contrario, la borsa milanese aveva nettamente sottoperformato rispetto alle altre piazze europee.

Intorno alle 13,00 l‘indice FTSE Mib .FTMIB avanza dell‘1,04%, l‘AllShare .FTITLMS dello 0,94% e il MidCap .FTITMC dello 0,25%. Volumi per un controvalore di 3,6 miliardi. * Banche in rally. In spolvero UBI (UBI.MI), che sale di circa il 5%, seguita a breve distanza da MONTEPASCHI (BMPS.MI). INTESA SANPAOLO (ISP.MI) guadagna il 3,6% circa, mentre UNICREDIT (CRDI.MI) e BANCO POPOLARE BAPO.MI si muovono intorno al +2%, seguite da POP MILANO PMII.MI. Più debole, ma sempre positiva, MEDIOBANCA (MDBI.MI).

* In rialzo di quasi il 4% anche GENERALI (GASI.MI)

* AZIMUT (AZMT.MI) in calo. Ieri i dati sui fondi hanno evidenziato una raccolta dei fondi di investimento in Italia positiva ad aprile, ma in forte calo. “Ieri aveva limitato le perdite” dice un trader.

* SAIPEM (SPMI.MI) riduce le perdite a circa lo 0,5%, dopo il -6% registrato in apertura. “Un po’ ha pesato il pezzo del petrolio” dice un trader.

* ITALCEMENTI ITAI.MI cede circa l‘1,5% dopo aver comunicato i risultati che hanno mostrato un risultato netto di gruppo negativo per 37,5 milioni di euro, rispetto al rosso di 12,7 milioni dell‘analogo periodo dello scorso anno.

* In fondo al listino ci sono PIRELLI PECI.MI e AUTOGRILL (AGL.MI)

* Tra i titoli a minore capitalizzazione, in spolvero INTEK TEKI.MI e RENO DE MEDICI (RDM.MI), mentre soffrono PININFARINA (PNNI.MI) e ANTICHI PELLETTIERI AP.MI.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below