22 aprile 2010 / 09:55 / 8 anni fa

Borsa Milano passa in negativo con Europa, Fiat cede 2%

MILANO, 22 aprile (Reuters) - Piazza Affari gira decisamente in negativo, arrivando a perdere oltre un punto percentuale, insieme alle altre borse europee, dopo che Eurostat ha rivisto al rialzo per il 2009 le stime dei rapporti deficit-Pil e debito-Pil greco e irlandese, alimentando i timori sulla solidità finanziaria di questi due paesi della zona euro.

Intorno alle 11,40 il FTSE Mib .FTMIB cede l‘1,18%, il FTSE All Share .FTITLMS perde l‘1,15%, flessione dello 0,92% per il FTSE Mid Cap .FTITMC. Volumi per 1,8 miliardi di euro.

Solo una piccola manciata di titoli del paniere principale resiste in positivo: BULGARI BULG.MI, promossa da un broker estero, LUXOTTICA (LUX.MI), che la prossima settimana comunicherà la trimestrale, ed EXOR (EXOR.MI) sulla scia della positiva accoglienza da parte del mercato del piano strategico e del progetto di scorporo di FIAT FIA.MI, titolo quest‘ultimo che si arrende alle vendite arrivando a perdere ora il 2%.

Tra i peggiori PRYSMIAN (PRY.MI), che soffre per i risultati della concorrente francese Nexans (NEXS.PA) e alcuni bancari, come POP MILANO PMII.MI, MPS (BMPS.MI) e UNICREDIT (CRDI.MI).

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below