20 aprile 2010 / 09:02 / 7 anni fa

Borsa Milano consolida rimbalzo con Fiat ed energia, giù utility

MILANO, 20 aprile (Reuters) - Piazza Affari prova a consolidare il rimbalzo che si è manifestato sin dalle prime battute.

“E’ un movimento inerziale”, sintetizza un dealer. “C’è ancora tensione sulla Grecia”, aggiunge, richiamando le parole del finanziere George Soros sulla vulnerabilità dell‘euro.

Gli operatori sottolineano il clima di attesa per la pubblicazione delle trimestrali Usa: il calendario prevede, fra gli altri, Goldman Sachs (GS.N), Johnson & Johnson (JNJ.N), Coca-Cola (KO.N) e, a mercati chiusi, Yahoo YHOO.O e Apple (AAPL.O).

Sullo sfondo, l‘impatto economico del prolungato blocco del traffico aereo in Europa, conseguenza dell‘eruzione del vulcano in Islanda, stop parzialmente revocato a partire da oggi.

Poco prima delle 11 italiane, gli indici FTSE Mib .FTMIB e AllShare .FTITLMS avanzano entrambi dello 0,5% circa, mentre il MidCap .FTITMC è in rialzo dello 0,7% circa. Volumi per un controvalore di circa 1,3 miliardi di euro.

* In vetta al paniere principale svetta FIAT FIA.MI, che recupera le perdite della vigilia. Il Lingotto ha convocato, a sorpresa, una conferenza stampa per oggi: domani il gruppo dovrebbe presentare il piano industriale quinquennale. Corre l‘intero comparto europeo .SXAP, sostenuto dalla tedesca Daimler (DAIGn.DE). Bene anche la controllante del Lingotto, EXOR (EXOR.MI), e PIRELLI PECI.MI.

* Venduti venerdì scorso e ieri, sulla notizia che la Sec ha messo Goldman nel mirino con l‘ipotesi di frode, i finanziari recuperano un po’ di terreno. Positivi BANCO POPOLARE BAPO.MI, POP MILANO PMII.MI e UNICREDIT (CRDI.MI).

* Ancora denaro su STM (STM.MI), ieri sostenuta dalla proposta di aumentare il dividendo.

* Recupera AUTOGRILL (AGL.MI), ieri penalizzata dal blocco del traffico aereo. C’è attesa per l‘apertura dei titoli maggiormente legati al settore dell‘aviazione civile, ovvero i gestori aeroportuali GEMINA GEMI.MI, SAVE (SAVE.MI) e SAT SATGG.MI, e MERIDIANA FLY MEF.MI, unica compagnia aerea quotata. In una nota, Nomura scrive che, “sebbene la chiusura non abbia precedenti... crediamo che ci siano opportunità di acquisti opportunistici dopo l‘ondata di vendite recente”.

* Complessivamente in denaro gli energetici e le società legate alle infrastrutture del settore. Toniche CIR (CIRX.MI), che controlla Sorgenia, PRYSMIAN (PRY.MI) ed ENI (ENI.MI).

* TENARIS (TENR.MI) sale di circa un punto percentuale: Ubs, in un report dedicato al comparto degli oil services, dice di attendersi un utile per azione di 0,17 dollari. Il broker, che ha rating “neutral” su Tenaris, spiega di vedere due rischi: una ricaduta dell‘economia Usa nella seconda parte dell‘anno e un ritorno delle valutazioni alla media degli ultimi cinque anni, evento che ridurrebbe l‘upside rispetto ai competitor.

* Ubs dedica un capitolo anche a SAIPEM (SPMI.MI), che viaggia in rialzo. Nel report, il broker, che ha rating “neutral”, dice di attendersi utili in calo del 4%.

* Fuori dal paniere principale, SARAS (SRS.MI) è in deciso calo: Goldman Sachs ne ha tagliato il rating a “neutral” da “sell”. Ubs, che ha valutazione “sell” sulla compagnia dei Moratti, in un report dedicato alle società attive nella raffinazione, scrive di attendersi una perdita di 9 milioni nel primo trimestre. Nello stesso documento, Ubs dice di ERG (ERG.MI), che è giudicata “buy”, che i primi tre mesi dell‘anno dovrebbero andare in archivio con un rosso di 16 milioni.

* Segno meno per TERNA (TRN.MI), SNAM (SRG.MI), A2A (A2.MI) ed ENEL (ENEI.MI): le utilities sono un settore tradizionalmente difensivo.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below