9 aprile 2010 / 09:25 / 8 anni fa

Borsa Milano consolida rialzi, tonica Italcementi, giù Generali

MILANO, 9 aprile (Reuters) - Piazza Affari consolida i rialzi dopo la buona partenza, trascinata dal clima positivo sui mercati europei dopo la buona chiusura di ieri sera a Wall Street.

Rallenta leggermente la corsa di Italcementi ITAI.MI, dopo la smentita, da parte della società, delle voci di mercato che parlano di una ripresa del progetto di fusione con la controllata francese Ciments Français CMFP.PA. Il titolo continua comunque a guidare la lista dei rialzi del paniere principale.

“Siamo al rimorchio dei mercati internazionali, su cui sembra finalmente placata la nuova ondata di ansia per le sorti della Grecia”, osserva un trader. “Continuano però a restare a bordocampo i grossi investitori”.

Intorno alle 11,10 l‘indice FTSE Mib .FTMIB sale dello 0,81%, l‘AllShare .FTITLMS dello 0,79% e il MidCap .FTITMC dello 0,57%. Volumi per 1 miliardo di euro.

* Sempre tonica ma sotto i massimi ITALCEMENTI ITAI.MI. La corsa del titolo, lanciata secondo alcuni trader dalle voci di mercato sul ritorno di attualità del progetto di fusione con la controllata francese Ciments Français CMFP.PA, sembra solo rallentata dalla smentita dell‘indiscrezione da parte della società. Ciments Français ha annunciato ieri il buy back di oltre 483 milioni di euro in obbligazioni relative a due private placement del 2002 e 2006. A metà 2009 il piano di fusione era stato bloccato dopo le richieste, giudicate eccessive, da parte di alcuni detentori Usa dei bond.

* Recuperano i bancari, dopo due sedute di purgatorio. In evidenza BANCO POPOLARE BAPO.MI, che annuncia la presentazione di un‘unica lista per il rinnovo del Consoglio di sorveglianza, con un trader che osserva come “in una giornata fatta dal trading di breve respiro, notizie come questa possono muovere i titoli”. Bene anche UNICREDIT (CRDI.MI) e POP MILANO PMII.MI, intorno al punto e mezzo percentuale di rialzo.

* In rialzo ma sotto i massimi di seduta FINMECCANICA SIFI.MI, in partenza per il Brasile con la delegazione del governo italiano nella speranza di entrare nella partita per le forniture a Esercito, Marina ed Aeronautica del paese sudamericano.

* Prosegue il calo di GENERALI (GASI.MI), oggetto di una polemica intervista del presidente uscente Antoine Bernheim al quotidiano francese Le Figaro. All‘attenzione dei mercati, secondo un trader, la tesi di Bernheim secondo cui l‘assicuratore avrà presto bisogno di un aumento di capitale. “Una tesi credibile vista la fonte, e quando si parla di chiedere soldi al mercato senza conoscerne i termini si genera sempre una certa inquietudine”.

* Positiva anche LUXOTTICA (LUX.MI) mentre sul fronte del largo consumo soffre CAMPARI (CPRI.MI).

* Fuori dal paniere principale, corre a +4% SARAS (SRS.MI) sulla scia della corsa del piu’ grosso raffinatore europeo, PETROPLUS PPHN.VX, che sale di oltre il 6% sulla notizia dell‘acquisizione di una raffineria negli Usa.

* Apre con un balzo dell‘8% di rialzo BIANCAMANO (BIAN.MI) che ha annunciato un nuovo appalto in Veneto e la riaggiudicazione di un appalto in Piemonte.

* Realizzi sugli editoriali ieri in luce, come L‘ESPRESSO ESPI.MI e POLIGRAFICA S. FAUSTINO (PSF.MI) .

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below