23 febbraio 2010 / 12:05 / tra 8 anni

Borsa Milano in calo, sui minimi a metà seduta, crolla Snia

MILANO, 23 febbraio (Reuters) - Viaggia sui minimi intraday insieme al resto dei listini europei Piazza Affari intorno a metà seduta, depressa dalla frenata di bancari insieme a quella di Fiat e Telecom.

A monte del marcato peggioramento dell‘azionario lo scoraggiante risultato dell‘indice Ifo sul morale degli imprenditori tedeschi a febbraio.

“Si vende: dovremmo rimanere su questi livelli fino alla partenza di Wall Street, per cui si non si prefigura davvero una debutto smagliante” commenta un operatore, mentre i derivati sulla borsa Usa mostrano una flessione nell‘ordine di grandezza di 0,4/0,5%.

“Sui titoli del giorno prosegue qualche acquisto selettivo ma al momento prevale un clima ribassista: oltre ai dati macro si aspetta soprattutto l‘intervento di Bernanke domani, che aumenta il nervosismo sui bancari in generale” aggiunge.

Negativa per i corsi dell‘azionario anche la correzione del greggio, con l‘indice settoriale europeo .SXEP in caduta di circa 1%.

Intorno alle 13 l‘indice FTSE Mib .FTMIB perde lo 0,99%, l‘AllShare .FTITLMS segna un -0,85% , mentre il Mid Cap .FTITMC si ferma a -0,58%.

Lieve recupero dei volumi, che arrivano a superare il controvalore di un miliardo di euro.

* Tra le migliori performance continuano a segnalarsi EDISON EDN.MI e A2A (A2.MI), indiscusse protagoniste della storia del giorno, con un progresso pari rispettivamente a 4,2% e 2,2%. Secondo l‘agenzia Bloomberg i francesi di Edf (EDF.PA) (+0,8%) potrebbero rilevarne una partecipazione per 1,6 miliardi con un misto di asset dell‘energia e cash. Già azionista al 50%, Edf rileverebbe un ulteriore 31% da A2A e dai suoi partner.

* Tra le poche blue chip positive vanno menzionate ENEL (ENEI.MI) a +0,8% e TERNA (TRN.MI) a +0,5%. Sulla prima giocano positivamente le richieste di maggiore apertura del mercato francese dell‘energia anche da parte della tedesca E.On, mentre Terna sfrutta il ‘buy’ di Citigroup incassato ieri.

* Precipita invece SNIA SIAI.MI, in flessione di oltre 6% con scambi già superiori alla media dell‘intera seduta dopo l‘annuncio che la controllata Caffaro Chimica ha richiesto al Tribunale di Milano di dichiarare lo stato di insolvenza della capogruppo.

* Netto peggioramento per i bancari, il cui indice di settore a livello europeo .SX7P accusa un -1,5%. Cedono poco meno del 2% UNICREDI (CRDI.MI) e UBI BANCA (UBI.MI), che secondo fonti vicine all‘operazione sta preparando un‘emissione benchmark a tasso variabile della durata di tre anni

Decisamente male anche INTESA SANPAOLO (ISP.MI), in calo di 1,6% nel giorno della riunione del consiglio di gestione si riunisce per il meccanismo di quotazione di Fideuram.

* Debole ENI (ENI.MI), la cui flessione di 0,7% è tra le principali responsabili del

* Gira in negativo anche GENERALI (GASI.MI) (-0,9%): secondo ‘Il Messaggero’ i grandi azionisti, Mediobanca in testa, sarebbero del parere di ridurre il consiglio di amministrazione da 19 a 15 membri.

* Prosegue debole MEDIASET (MS.MI), in calo di circa 1,5%. L‘autorità di controllo del mercato spagnolo ha sospeso le negoziazioni di Prisa, partner del gruppo italiano, dopo indiscrezioni stampa sull‘ingresso di un pool di fondi Usa

* Ancora venduta TELECOM ITALIA (TLIT.MI), che perde oltre l‘1% dopo la flessione di quasi tre punti percentuali della vigilia in un mercato sempre più scettico sulla possibilità di fusione con Telefonica.

* Tra i titoli a minore capitalizzazione brilla con un rialzo prossimo a 8% EUROFLY EEZ.MI. Il cda di Meridiana ha approvato ieri la riorganizzazione del gruppo mediante il conferimento del ramo aviation in Eurofly e del ramo manutenzione in Meridiana Maintenance.

* Debole infine MILANO ASSICURAZIONI ADMI.MI, in calo di 0,7% dopo l‘annuncio sull‘esercizio 2009 chiuso con una raccolta in calo di circa l‘11%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below