16 febbraio 2010 / 16:52 / 8 anni fa

Borsa Milano chiude positiva, strappa Mediolanum,giù rinnovabili

MILANO, 16 febbraio (Reuters) - Indici positivi a Piazza Affari, corroborata dall‘avvio sostenuto di Wall Street dopo il lungo weekend festivo.

A Milano si registrano movimenti più che altro tecnici su singoli titoli mentre si è un po’ sgonfiato il movimento che a inizio seduta aveva spinto con decisione le banche sulla scia dei risultati sopra le attese annunciati dalla britannica Barclays (BARC.L).

L‘indice FTSE Mib .FTMIB sale dello 0,79%, l‘All Share .FTITLMS dello 0,77%, il Mid Cap .FTITMC dello 0,51%, tutti sotto i massimi intraday. Volumi intorno ai 2 miliardi di euro nel finale.

* Strappa MEDIOLANUM MED.MI, +3,66%. Un operatore ipotizza che sia legato agli ultimi dati sullo scudo fiscale secondo cui il private banking avrebbe raccolto il 46% dei 95 miliardi di euro scudati dalle famiglie italiane.

* Andamento contrastante per le maggiori banche con UNICREDIT (CRDI.MI) che sale dello 0,87% e INTESA SANPAOLO (ISP.MI) in calo dell‘1,15%.

* Bene TENARIS (TENR.MI), +3,27% dopo che Credit Suisse ha alzato il target price a 18 euro. ENI (ENI.MI), reduce da un miglioramento di target a 22 euro da parte di Bernstein e di un abbassamento a 20 euro da Hsbc, segna +1,26%. Debole invece SAIPEM (SPMI.MI), -0,89% nonostante Unicredit ne abbia alzato il target a 27 euro.

* Tra i migliori BUZZI (BZU.MI) forte di un rialzo del 3,51%. Un trader sottolinea come il titolo fosse sceso molto nelle ultime sedute dopo la diffusione dei dati.

* FIAT FIA.MI chiude in crescita dello 0,9% a fronte del settore auto europeo .SXAP in salita dell‘1,86%. I dati Acea stamattina hanno mostrato un incremento del 13% delle vendite di automobili in Europa a gennaio grazie al perdurante effetto sulla domanda degli incentivi alla rottamazione. Per il gruppo Fiat la crescita è stata del 19,4%, con una quota di mercato al 9,2%. Il 2010 tuttavia, secondo i costruttori, si preannuncia un anno difficile.

* TELECOM ITALIA (TLIT.MI) tonica con un +2,3% mentre sulla stampa proseguono indiscrezioni e ipotesi sul futuro del gruppo. * Fuori dal paniere principale invariata FASTWEB FWB.MI, che oggi ha dato i risultati. Balza di oltre il 3% SEAT PGIT.MI.

* Forte lettera sui titoli legati alle energie rinnovabili, recenti protagonisti di performance molto brillanti. I ribassi vanno dal 2,25 al 12% per ERG RENEW ENRT.MI, TERNIENERGIA (TRNI.MI), ERGYCAP (ECY.MI) e PRAMAC PRAM.MI.

* PIRELLI RE (PCRE.MI), ieri in progresso di quasi il 13%, oggi lascia sul terreno il 4,57% su prese di beneficio.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below