3 febbraio 2010 / 12:19 / tra 8 anni

Borsa Milano conferma lieve rialzo, riprende corsa rinnovabili

MILANO, 3 febbraio (Reuters) - Piazza Affari arriva al giro di boa confermando i moderati rialzi messi a segno dopo la svolta di metà mattinata, quando gli indici hanno lasciato il territorio negativo per imboccare la via della crescita.

A Milano, che continua a seguire da vicino l‘andamento delle altre borse europee, ora si aspettano indicazioni da Wall Street, dove i futures sono poco mossi con una lieve tendenza positiva, per capire se questa possa essere la quarta seduta consecutiva in rialzo.

Dopo avere peggiorato sensibilmente nel corso della mattinata, prova a limitare i danni Telecom, portandosi ben sopra i minimi ma ancora fortemente appesantita dopo la corsa di ieri.

“Ora siamo chiaramente entrati in una fase attendista”, commenta un trader, “gli spunti locali non sembrano tali da imprimere un tono alla giornata e quindi si guarda al clima generale sui mercati esteri”.

Poco dopo le 13,00 l‘indice FTSE Mib .FTMIB è guadagna lo +0,15%, l‘AllShare .FTITLMS lo 0,11% mentre il Mid Cap .FTITMC si porta per la prima volta sopra la parità a +0,07%.

I volumi valgono circa 1,3 miliardi di euro.

* Naviga ancora in cattive acque TELECOM ITALIA (TLIT.MI), che dopo avere ceduto oltre il 4% si riporta intorno al -2,7%, confermando comunque la pesantezza emersa fin dall‘apertura. Ieri il titolo aveva chiuso con un brillante +6%, spinto dalle voci che vedevano il governo italiano acconsentire alla fusione con Telefonica (TEF.MC), nonstante fin dalla mattinata fosse giunta la smentita del governo.

“Telecom è un po’ realizzata al momento, direi che non è strano dopo il rally di ieri”, commenta un trader. “Finché si parla di un calo tra il 2% e il 3% comunque direi che non è del tutto tramontata, agli occhi dei mercati, l‘idea della fusione”.

* Brillanti MEDIOLANUM MED.MI e FONDIARIA SAI FOSA.MI, entrambe oltre il 2% di rialzo, bene anche GENERALI (GASI.MI) in una giornata positiva per gli assicurativi. “Qualcuno scommette su movimenti interessanti nel settore, non necessariamente quelli emersi sulla stampa negli ultimi giorni”, dice un trader senza aggiungere dettagli. L‘indice di riferimento per l‘Europa .SXIP cresce in modo più contenuto a +0,5%.

* Andamento misto per le banche, dove UNICREDIT (CRDI.MI) appare solida sopra all‘1% di rialzo, mentre MEDIOBANCA (MDBI.MI) resta debole intorno al -0,7%. Azzerati i rialzi invece per BANCO POPOLARE BAPO.MI, poco sopra la parità INTESA SANPAOLO (ISP.MI) mentre il settore a livello europeo .SX7P guadagna lo 0,5%.

* Sempre tonica intorno al +1,5% ANSALDO STS (STS.MI), che si è aggiudicata una commessa da 180 milioni per la metropolitana di Copenaghen.

* Prende progressivamente quota FIAT FIA.MI, che guadagna lo 0,6% dopo avere trascorso la gran parte della mattinata registrando un calo speculare. Il titolo, non sembra risentire dei dubbi sollevati dal ministro Scajola circa il rinnovo degli eco-incentivi, mentre secondo un trader fanno bene all‘auto in generale - il cui stoxx .SXAP guadagna quasi il 2% - alcune buone notizie per i risultati di società come Ford (F.N), che a gennaio vede le vendite in crescita del 35% sull‘anno.

* Fuori dal paniere princiale, conferma il calo intorno al 4% INDESIT IND.MI, la cui concorrente Electrolux (ELUXb.ST) cede oltre il 13% dopo aver mancato le stime del mercato sugli utili dell‘ultimo trimestre 2009, annunciando inoltre di non vedere segni di ripresa nel 2010. “I dati di Electrolux sono brutti e quello che Electrolux dice sul suo mercato è lo scenario”, commenta un trader.

* Tornano in voga le rinnovabili, con PRAMAC PRA.MI sospesa in asta di volatilità con un teorico +15% e rialzi consistenti anche per TERNIENERGIA (TRNI.MI) ed ERG RENEW ENRT.MI.

* Forte RECORDATI (RECI.MI), che guadagna il 4,6% dopo l‘autorizzazione Ue a mettere in commercio le specialità farmaceutiche Urorec e Silodyx.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below