3 febbraio 2010 / 08:39 / 8 anni fa

Borsa Milano in lieve calo in prime battute, giù Telecom

MILANO, 3 febbraio (Reuters) - Piazza Affari scambia in lieve calo nelle prime battute, dopo una breve escursione in territorio positivo in apertura.

La borsa italiana sembra affidarsi alla tenuta di alcune blue chip mentre Telecom Italia (TLIT.MI), ieri regina della Borsa, oggi perde terreno.

L‘andamento a Milano riflette la giornata delle principali piazze europee, che inizia in modo complessivamente debole.

Intorno alle 9,30 l‘indice FTSE Mib .FTMIB cede lo 0,27%, l‘AllShare .FTITLMS lo 0,29% e il Mid Cap .FTITMC lo 0,46%.

* TELECOM ITALIA (TLIT.MI) si sgonfia dopo il rally di ieri e cede nelle prime battute oltre il 2%, mentre l‘indice di riferimento europeo .SXKP appare piatto. Ieri il governo ha smentito il proprio via libera alla fusione con Telefonica (TEF.MC).

* In ripiego anche MEDIOBANCA (MDBI.MI), anch‘essa spinta ieri dalle voci di fusione con Generali (GASI.MI) e oggi in calo dello 0,6% circa. Positive le altre banche, con BANCO POPOLARE BAPO.MI che sale più delle altre a +0,8%, una performance superiore a quella del settore a livello europeo .SX7P, che guadagna lo 0,3%.

* Tonica a +1,1% ANSALDO STS (STS.MI), che si è aggiudicata una commessa da 180 milioni per la metropolitana di Copenaghen.

* Fuori dal paniere princiale, perde il 4% INDESIT IND.MI, la cui concorrente Electrolux (ELUXb.ST) è in caduta libera a Stoccolma (-11%) dopo aver mancato le stime del mercato sugli utili dell‘ultimo trimestre 2009, annunciando inoltre di non vedere segni di ripresa nel 2010.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below