27 gennaio 2010 / 10:26 / 8 anni fa

Borsa Milano in calo, pesano i bancari, male Fiat, sale Ansaldo

MILANO, 27 gennaio (Reuters) - Piazza Affari prosegue pesante trascinata al ribasso, come tutte le altre borse europee, dai titoli bancari presi dalle mire dei venditori nelle ultime sedute.

I timori di persistenti ripercussioni della crisi globale sui bilanci e le incertezze sulla regolamentazione del comparto appesantisce il clima in un mercato attento alla decisione della Fed Usa sui tassi stasera e all‘intervento del presidente degli Stati Uniti Barak Obama. “Il sentiment sui mercati è negativo anche se Piazza Affari risente più delle altre borse europee del calo di finanziari di peso come Unicredit”, commenta un trader. “Si aspetta il discorso di Obama che già l‘ultima volta non era stato particolarmente ‘market friendly’”, aggiunge.

Sui bancari un‘operatrice sottolinea i risultati annunciati stamattina dall‘istituto spagnolo Bbva (BBVA.MC) il cui utile netto ha risentito dei forti accantonamenti.

Alle 11,10 l‘indice FTSE Mib .FTMIB, in leggera ripresa dalle peggiori perdite dell‘avvio, cede l‘1,11% e l‘AllShare .FTITLMS lo 0,99%, mentre il Mid Cap .FTITMC perde lo 0,34%. Volumi per 850 milioni di euro circa.

* Il fuoco sui bancari colpisce in particolare modo BANCO POPOLARE BAPO.MI (-2,7%), INTESA SANPAOLO (ISP.MI) (-2,16%) e UNICREDIT (CRDI.MI) (-1,9%) quest‘ultima “sull‘onda lunga dei timori sulle controllate in Austria” che non dovrebbero pagare troppi dividendi per rafforzare il patrimonio, sostiene un trader.

Sull‘argomento Morgan Stanley, che ha tagliato il target price di Piazza Cordusio a 2,85 da 3,2 euro, dice che “i diffusi timori degli investori sull‘area dell‘Europa centro-orientale sono giustificati, ma oltre la metà del business di Unicredit è in paesi (Polonia, Turchia) dove non ci aspettiamo perdite grazie a una migliore fase del ciclo sulla qualità degli asset”.

Nello studio di oggi sulle banche europee Morgan Stanley evidenzia il rischio sui dividendi a causa delle incertezze regolamentari e in particolare dalle norme di Basilea.

Su Banco Popolare, Credit Suisse conferma il rating “underperform” dicendosi in disaccordo con il generale consensus degli analisti che vedono limitati rischi al ribasso per il titolo. “Crediamo che le incertezze sulla solvibilità, sulla potenziale profittabilità di lungo termine e su Banca Italease probabilmente non scompariranno nel 2010”. L‘istituto svizzero preferisce POP MILANO PMII.MI (-0,15%) e UBI (UBI.MI) (-0,97%).

* FIAT FIA.MI, in calo di oltre il 3%, prosegue la sua correzione avviata dopo i dati 2009 dello scorso lunedì. Ieri il gruppo ha inoltre annunciato lo stop di due settimane per gli stabilimenti auto in Italia. L‘indice europeo delle auto e il peggiore con un calo dell‘1,7%.

* In decisa controtendemza ANSALDO STS (STS.MI) che guadagna l‘1,5% beneficiando della promozione di Exane Paribas a “outperform” da “neutral” con target price di 17 euro da 16 euro precedente. La banca d‘affari cita una buona visibilità sulla crescita futura della società e attese positive sul debito netto 2009 e sul dividendo.

* In leggero terreno positivo TELECOM ITALIA (TLIT.MI) (+0,68%) a fronte di un settore piatto in Europa.

* Tengono i titoli più difensivi come gli energetici SAIPEM (SPMI.MI) - promosso a “neutral” da Ubs - SNAM (SRG.MI) e TERNA (TRN.MI).

* STM (STM.MI) cede l‘1% dopo i risultati del quarto trimestre che ha visto vendite sopra le attese, ma ha deluso sugli utili.

* Tra i minori balza GREENVISION AMBIENTE VISA.MI, in asta di volatilità con un teorico di +12%, conferma in una nota di aver ricevuto un‘offerta da parte della società italiana Daneco Impianti.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below