13 gennaio 2010 / 10:16 / tra 8 anni

Borsa Milano prosegue piatta, in luce Tenaris, ripiega Unicredit

MILANO, 13 gennaio (Reuters) - Seduta al momento piatta a Piazza Affari, in linea con le altre borse europee.

Alle 11,00 l‘indice FTSE Mib .FTMIB cede lo 0,01%, l‘Allshare .FTITLMS lo 0,015%, il Mid Cap .FTITMC sale dello 0,02%.

“E’ una seduta interlocutoria in vista dell‘avvio della stagione delle trimestrali Usa domani con Intel e venerdì con Jp Morgan”, osserva un trader.

* Incerte le banche che non risentono più di tanto del profit worning di SocGen che a Parigi cede il 4% circa. UNICREDIT (CRDI.MI) perde lo 0,87%. Giù anche il diritto legato all‘aumento di capitale (-3,5%). Poco mosse le altre banche.

Realizzi dopo il balzo di ieri su FONDIARIA-SAI FOSA.MI (-1,4%) dopo la smentita di ieri sulle indiscrezioni su una possibile cessione della compagnia alla francese Axa. Negativa anche la controllante MILANO ADMI.MI (-6%).

* Il ritracciamento del prezzo del petrolio spinge all‘ingiù anche ENI (ENI.MI) (-0,5%), penalizzata anche dal downgrade di Moregan Stanley che ha ridotto il giudizio a “underweight” da “equalweight”, alzando il prezzo obiettivo sul titolo a 18 euro da 16,5.

* GENERALI (GASI.MI) è in lieve calo dopo la promozione di Bofa Merrill che ha alzato il prezzo obiettivo sul titolo a 19,5 euro da 18,2 euro precedente.

* Si rafforza TENARIS (TENR.MI) in salita dell‘1,8%. Ubs ha alzato il prezzo obiettivo a 52 dollari da 45 dollari, confermando il “buy”.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below