13 gennaio 2010 / 08:16 / tra 8 anni

Borsa Milano parte debole, ripiega Fonsai, bene Tenaris

MILANO, 13 gennaio (Reuters) - Piazza Affari parte negativa penalizzata dal calo delle borse asiatiche dopo che la Cina ha alzato, a sorpresa, i coefficienti di riserva delle banche, alimentando i timori che possa calare la domanda di risorse naturali e di altri beni da parte del gigante asiatico.

Poco dopo l‘avvio l‘indice FTSE Mib .FTMIB cede lo 0,37%, l‘Allshare .FTITLMS dello 0,35%, il Mid Cap .FTITMC dello 0,19%.

Sul mercato prevale la lettera. Negative le banche. Realizzi dopo il balzo di ieri su FONDIARIA-SAI FOSA.MI (-1,01%) dopo la smentita di ieri sulle indiscrezioni su una possibile cessione della compagnia alla francese Axa. Negativa anche la controllante MILANO ADMI.MI (-2%).

* Il ritracciamento del prezzo del petrolio spinge all‘ingiù anche ENI (ENI.MI) (-0,5%).

* GENERALI (GASI.MI) è in lieve calo dopo la promozione di Bofa Merrill che ha alzato il prezzo obiettivo sul titolo a 19,5 euro da 18,2 euro precedente.

* Positiva TENARIS (TENR.MI) (+0,5%). Ubs ha alzato il prezzo obiettivo a 52 dollari da 45 dollari, confermando il “buy”.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below