29 dicembre 2009 / 16:52 / tra 8 anni

Borsa Milano tiene sul finale ma senza volumi, bene assicurativi

MILANO, 29 dicembre (Reuters) - Nuova sessione positiva per Piazza Affari, protagonista però di una seduta avara di spunti ma soprattutto povera di volumi in cui si è confermato anche nel pomeriggio un buon interesse per gli assicurativi.

Per quanto l‘impostazione di fondo rimanga rialzista, avvertono gli addetti ai lavori, come e più di ieri il mercato risente della mancanza di flussi che rende meno significative le oscillazioni dei prezzi sui singoli titoli.

Sostanzialmente trascurabile l‘impatto dell‘ultimo dato macro dagli Usa, che mostra un miglioramento leggermente superiore alle attese nella fiducia dei consumatori di dicembre.

“Una situazione piuttosto desolante: volumi ferragostani e telefoni che non squillano” commenta un operatore.

“La tendenza di fondo rimane positiva e in un clima del genere chi ha titoli in portafoglio se li tiene. Ma non è nemmeno il momento giusto di comprare” aggiunge.

A fine seduta l‘indice FTSE Mib .FTMIB recupera un modesto 0,32%, l‘AllShare .FTITLMS uno 0,35% e il futures a marzo sul paniere delle blue chip IFZc1 uno 0,22%, mentre meglio fa il MidCap .FTITMC a +0,51%.

Resta di poco inferiore al miliardo di euro, come ieri, il controvalore complessivo degli scambi.

* Relativamente sugli scudi il settore degli assicurativi, oggetto degli ultimissimi acquisti di fine anno. Secondo un broker a monte della risalita sono anche le scommesse di un rialzo delle tariffe auto nel corso del 2010 dopo gli scoraggianti numeri di quest‘anno. Terminano così a +1,23% GENERALI (GASI.MI) e +0,54 FONDIARIA-SAI FOSA.MI. Particolarmente gettonata UNIPOL (UNPI.MI), in rialzo di 1,91% secondo alcuuni operatori grazie anche all‘acquisto del 60% di Arca Vita da POP EMILIA ROMAGNA (EMII.MI) e POP SONDRIO (BPSI.MI) annunciato la vigilia di Natale.

* Meno comprati i bancari, protagonisti comunque finora del maggior recupero in termini assoluti. Tengono UNICREDIT (CRDI.MI) a +0,43% e INTESA SANPAOLO (ISP.MI) a +0,79% con BANCO POPOLARE BAPO.MI +0,38%, mentre POP MILANO PMII.MI accusa un -0,69%

* Sostanzialmente sui livelli di ieri sera ENI (ENI.MI) a +0,11%. Immobili anche TELECOM ITALIA (TLIT.MI) e FIAT FIA.MI. Il Lingotto ha annunciato di aver perfezionato il pagamento di 100 milioni dell‘investimento iniziale previsto per la joint venture in Serbia

* Buon exploit per LOTTOMATICA LTO.MI, in rialzo di 1,39% grazie a ricoperture e all‘impatto potenzialmente positivo della decisione di ieri con cui l‘Antitrust ha tolto a Poste Italiane il monopolio sui bollettini, per i trader.

* Continua a soffrire GEOX (GEO.MI), in calo di 1,36% su prese di beneficio.

* Fuori dal FTSE MIb, ITALEASE BIL.MI riduce il rialzo della mattina a +0,83%, all‘indomani del risultato sull‘aumento di capitale chiuso con sottoscrizioni pari al 96,27%. Banco Popolare ma non ha raggiunto il 95% per lo “squeeze-out” del titolo e punta all‘Opa residuale se raggiungerà la soglia del 90% con l‘inoptato, ricordano alcuni operatori.

* Cede lo 0,95% il titolo SAFILO (SFLG.MI) dopo il via libera delle banche creditrici al piano di ristrutturazione dell‘indebitamento.

* Chiude in rialzo di oltre 9% SNIA SIAI.MI: la società ha comunicato che le adesioni dei creditori al piano di ristrutturazione dei debiti della società è pari al 97,82% della massa creditoria prevista dal piano.

* Sempre tra i minori in vetta al listino GABETTI (GABI.MI) con un brillante +17,28%. In una nota diffusa dal gruppo si legge che la società stessa vede motivi a monte del rally del titolo.

* Termina a +67,57% nel giorno del debutto sull‘Aim HOUSE BUILDING HBG.MI, per gran parte della seduta sospesa in asta di volatilità.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below