29 dicembre 2009 / 12:31 / 8 anni fa

Borsa Milano aspetta in rialzo dati Usa, comprati assicurativi

MILANO, 29 dicembre (Reuters) - Piazza Affari arriva al giro di boa di metà seduta senza variazioni di rilievo rispetto alla mattinata e riconferma il denaro sugli assicurativi. Nelle sale operative si continuano a lamentare scambi sottili e carenza di spunti.

Qualche nuova indicazione protrebbe arrivare nel pomeriggio dai dati Usa sulla fiducia dei consumatori ma, a parte qualche piccolo aggiustamento di poortafoglio, si guarda ormai al 2010.

“Dai movimenti dei mercati in questa fine 2009 si evince che il 2010 non sarà un anno facilissimo per i gestori attivi, quelli che cercano di battere gli indici di riferimento. Per i portafogli più tranquilli, per contro, il 2010 non sarà drammatico (nel male e nel bene) come il 2009, ma sarà comunque un anno positivo. Non memorabile, ma positivo”, dice AbaxBank in una nota di commento.

“In generale, ci sentiamo piuttosto tranquilli, per il 2010, sull‘azionario. Male che vada rimarrà fermo sui livelli attuali, considerati equilibrati da tutti i policy maker che si avventurano a commentarli”, aggiunge.

Poco dopo le 13,00 l‘indice FTSE Mib .FTMIB è in progresso dello 0,5%, l‘AllShare .FTITLMS sale dello 0,48% mentre il MidCap .FTITMC avanza dello 0,25%, Volumi per 0,45 milioni di euro circa.

Rialzi di mezzo punto percentuale circa per l‘indice europeo DJ Stoxx 600 , mentre a Wall Street i futures si muovono in positivo.

* In un settore assicurativo che continua ad essere al centro degli ultimi acquisti di fine anno, UNIPOL (UNPI.MI) sale del 2% secondo alcuuni operatori grazie anche all‘acquisto del 60% di Arca Vita da POP EMILIA ROMAGNA (EMII.MI) e POP SONDRIO (BPSI.MI) anunciato lo scorso 24 dicembre.

Nel settore toniche anche FONDIARIA-SAI FOSA.MI (+2%) e GENERALI (GASI.MI) (+1,2%), a fronte di uno Stoxx europeo .SXIP in rialzo dello 0,7%.

* Si rafforzano i bancari dopo un avvio sottotono. In particolare è vivace UNICREDIT (CRDI.MI) (+1%), seguita da BANCO POPOLARE BAPO.MI e INTESA SANPAOLO (ISP.MI) con progressi intorno a mezzo punto percentuale circa. Resta debole POP MILANO PMII.MI (-0,5%)

* In denaro LOTTOMATICA LTO.MI, in rialzo dell‘1,9% con uno scatto rialzista di fine anno che si avvia comunque a chiudere con un saldo decisamente negativo. Escludendo l‘andamento odierno, da inizio anno il titolo registra un calo di oltre il 20%.

* In fondo al listino principale proseguono le vendite di profitto su GEOX (GEO.MI) (-0,4%), dopo i forti rialzi della vigilia.

* Fuori dal FTSE MIb, ITALEASE BIL.MI guadagna oltre il 2% all‘indomanai della comunicazione del risultati dell‘aumento di capitale che, nel periodo in offerta in opzione, si è chiuso con sottoscrizioni pari al 96,27%. Il socio di controllo, Banco Popolare, ha sottoscritto l‘aumento pro-quota ma non ha raggiunto la soglia del 95% per lo “squeeze-out” del titolo e punta all‘Opa residuale se raggiungerà la soglia del 90% con l‘inoptato, ricordano alcuni operatori.

* SNIA SIAI.MI balza del 9% circa. Ieri la società ha comunicato che le adesioni dei creditori al piano di ristrutturazione dei debiti della società è pari al 97,82% della massa creditoria prevista dal piano.

* Ancora in asta di volatilità per eccesso di rialzo la piccola HOUSE BUILDING HBG.MI, al debutto oggi sull‘Aim.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below