21 dicembre 2009 / 12:10 / 8 anni fa

Borsa Milano in debole rialzo, vendite su Snam, bene Mediaset

MILANO, 21 dicembre (Reuters) - Con il 2009 alle soglie della chiusura, Piazza Affari prosegue nell‘impostazione laterale delle ultime sedute con qualche forte movimento su singoli titoli.

La migliore del listino è Mediaset (MS.MI), mentre Snam Rete Gas (SRG.MI) e Banco Popolare BAPO.MI sono spinti dalle vendite in coda al listino principale.

“Bisogna considerare che questa settimana sarà accorciata dalle festività natalizie”, commenta un operatore. “La maggior parte delle posizioni sui titoli sono già state prese, il mercato aspetta l‘inizio del 2010 per ripartire a velocità piena”.

Intorno alle 13,00 il FTSE Mib .FTMIB avanza dello 0,38%, l‘AllShare .FTITLMS dello 0,37%, mentre il MidCap .FTITMC cede lo 0,15%. I volumi sono in lento aumento a quota 684 milioni mentre, sull‘altra sponda dell‘Atlantico, i futures su Wall Street lasciano presagire un‘apertura in debole rialzo. Il futures sul Nasdaq NDc1 è piatto mentre quello sullo Standard & Poor’s SPc1 sale dello 0,58%, quello sul Dow Jones DJc1 dello 0,2%.

* Tra i singoli titoli MEDIASET (MS.MI) si mette a capo del paniere principale con un +2%. Venerdì sera la controllata Telecinco (TL5.MC) ha siglato un accordo da 1,05 miliardi con la spagnola Prisa (PRS.MC) per unire i canali televisivi in chiaro. Telecinco perde invece il 5,5%, dopo i forti rialzi di venerdì e l‘annuncio di un aumento di capitale da 500 milioni per finanziare l‘operazione. Mediobanca ha alzato questa mattina il target price di Mediaset a 7,37 da 6,3 euro mantenendo il rating ‘outperform’.

* Arriva a perdere il 3,5% SNAM RETE GAS (SRG.MI). Gli investitori realizzano i profitti, ma le vendite fioccano anche per l‘indiscrezione di sabato del Sole 24 Ore sull‘intenzione di Eni di ridurre la quota nella società dall‘attuale 50% al 27%, offrendo le azioni di Snam RG agli azionisti di ENI (ENI.MI) come dividendo straordinario. Eni sale invece dell‘1,7%.

* Male anche BANCO POPOLARE BAPO.MI. Questa mattina Kbw ha portato il rating della società a ‘underperform’ da ‘outperform’, provocando un ribasso di oltre il 2%.

* IMPREGILO IPGI.MI viene premiata dal mercato con un +1,87% dopo la promozione decisa da Cheuvreux a ‘outperform’ da ‘underperform’. Ha influito in positivo l‘approvazione da parte del governo di un decreto che valuta il termovalorizzatore di Acerra 370 milioni. Domenica il Sole 24 Ore ha scritto che il valore del contratto con il general contractor Eurolink per il ponte sullo stretto di Messina è aumentato di 800 milioni.

* Sottotono gli scambi sulle banche: UNICREDIT (CRDI.MI) è stabile a quota +0,22%, INTESA SAN PAOLO (ISP.MI) oscilla vicino allo zero.

* A fronte di un calo dello stock auto europeo .SXAP, uno dei pochi settori negativi oggi a circa -1%, FIAT FIA.MI accentua la flessione, perdendo lo 0,6%.

* Buon rialzo per CIR (CIRX.MI), a +1,32%, in attesa dell‘udienza di domani per la presentazione della fideiussione per il Lodo Mondadori.

* Tra le società al di fuori del paniere principale RATTI (RATI.MI) guadagna il 3,9%, CELL THERAPEUTICS (CTIC.MI) sale di quasi l‘8% dopo la decisione dell‘Agenzia europea per i medicinali di concedere la designazione di farmaco orfano al suo pixantrone.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below