12 settembre 2008 / 15:58 / 9 anni fa

Borsa Milano rimbalza al traino di petroliferi e bancari

MILANO, 12 settembre (Reuters) - Chiusura in netto rialzo per Piazza Affari, rimbalzata dopo tre sedute con segno meno, sulla spinta di petroliferi e del recupero dei bancari.

“E’ stata una giornata positiva. Il mercato spera che sia in arrivo la soluzione ai problemi di Lehman Brothers LEH.N e valuta positivamente le indiscrezioni sulle banche interessate apparse sul Financial Times”, ha commentato un‘operatrice.

A fine scambi, l‘indice S&P/Mib .SPMIB e il Mibtel .MIBTEL hanno guadagnato entrambi l‘1,54%, mentre l‘Allstars .ALLST è salito dello 0,55%. Volumi per circa 4 miliardi di euro.

* Seduta in spolvero per i titoli ‘energy’ e i servizi petroliferi dopo il forte ipervenduto degli ultimi giorni, spiegano dalle sale operative. In testa al listino principale ha brillato TENARIS (TENR.MI) con un rialzo del 6,57%, seguita da SAIPEM (SPMI.MI) ed ENI (ENI.MI), balzate rispettivamente del 4,25% e del 3,02%. Lo stoxx europeo ‘oil&gas’ .SXEP è progredito del 2,8%.

* Bene anche le banche (+1,38% in Europa), bersagliate delle vendite nelle ultime sedute a causa delle tensioni sul mercato finanziario Usa. MEDIOBANCA (MDBI.MI), dopo l‘intesa sulla governance raggiunta ieri, ha registrato un incremento del 3% e INTESA SANPAOLO (ISP.MI) sale del 2,44%. In controtendenza UBI BANCA (UBI.MI) (-1%). Forte, tra gli istituti più piccoli, POPOLARE EMILIA (EMII.MI) (+4,8%) in attesa del Cda di lunedì che dovrebbe nominare il nuovo AD Fabrizio Viola.

* Tra i segni meno: FIAT FIA.MI ha terminato in calo dello 0,57% facendo peggio del comparto europeo .SXAP (-0,02%); STM (STM.MI) è scesa dello 0,28% nel giorno in cui la rivale olandese Nxp ha annunciato il taglio di 4.500 posti di lavoro; AUTOGRILL (AGL.MI) ha ceduto il 2,57%.

* Maglia nera delle blue-chip è risultata GEOX (GEO.MI) (-3,57%), che ha ufficializzato oggi un accordo di distribuzione in Cina. “Potrebbe trattarsi del classico ‘sell on news’ dopo le indiscrezioni apparse ieri”, avverte un operatore. Con l‘indebolimento del dollaro realizzi anche su altri titoli del lusso. BULGARI BULG.MI -0,82% e LUXOTTICA (LUX.MI) -0,54%.

* Tra le small e midcap, IT HOLDING ITH.MI ha chiuso in crescita del 5% circa, dopo esser stata congelata al rialzo sulla conferma dei contatti in corso tra l‘azionista di maggioranza, Tonino Perna, e il gruppo cinese Hembly International Holdings (3989.HK).

* Ha corso anche oggi TISCALI (TIS.MI) (+2,28%) in sintonia con la buona performance dello stoxx europeo di settore .SXKP. “Il ruolo forte di Management&Capitali (MACA.MI), diventato secondo socio, fa sperare in una svolta nel processo di cessione delle attività che procede a rilento”, dice un trader.

* DMT DMT.MI, salita di oltre il 4% a seguito della conferma delle trattative con ATLANTIA (ATL.MI) su una possibile aggregazione delle attività Tower, ha poi chiuso in rosso del 2,42%.

* Le vendite hanno riguardato anche GEMINA GEMI.MI (-6,16%) e PIAGGIO (PIA.MI) (-2,15%), che ha deliberato oggi la fusione con la controllata Moto Guzzi.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below