12 giugno 2009 / 09:33 / tra 9 anni

Borsa Milano amplia calo, deboli Enel ed Eni, forte Bulgari

MILANO, 12 giugno (Reuters) - Piazza Affari debole tra borse europee poco mosse dopo i rialzi di ieri.

“Toccati ieri i massimi da cinque mesi, le borse europee non sanno bene come muoversi. Per l‘Italia, c’è il futures sul FTSE MIb IFSM9 intorno ai 20.500 punti, che è la parte alta del trading range in cui si muove da tempo, e non sembra avere la forza per romperli”, dice un trader.

Alle 11,25 l‘indice Ftse/Mib .FTMIB cede lo 0,7%, il Ftse/All Share .FTITLMS lo 0,71% e il Ftse/Mid Cap .FTITMC lo 0,35%. Volumi intorno agli 830 milioni di euro.

* In luce BULGARI BULG.MI (4,5%), promossa da Goldman a “buy” da “sell”, mentre PIRELLI PECI.MI sale del 4,3% grazie al “buy” di Deutsche Bank. Il titolo, suggerisce un trader, potrebbe essere aiutato anche dalle indiscrezioni che parlano di un accordo raggiunto tra la controllante CAMFIN CAMI.MI (+6%) e le banche sul riscadenzamento del debito e di un imminente via libera della holding all‘aumento di capitale da 100 milioni.

* Nella galassia Pirelli scende invece PIRELLI RE (PCRE.MI) (-2,65% a 4,7725 euro). “Lunedì inizia l‘aumento di capitale a 0,5 euro, che corrisponde a un enorme sconto sui prezzi attuali”, osserva un operatore.

* Bene anche IMPREGILO IPGI.MI dopo che i soci di Igli hanno rinnovato il patto di sindacato e dopo le parole di interesse espresse dalla Libia per la società.

* Tra i ribassi spicca ENEL (ENEI.MI) (-1,8%) all‘ultimo giorno di negoziazione dei diritti dell‘aumento ENEI_r.MI, in calo di circa il 7%. Scende anche ENI (ENI.MI) con il comparto oil europeo .SXEP sulle orme del ritracciamento del petrolio.

* Peggiora FIAT FIA.MI (-0,9%), dopo gli ultimi rialzi, tra auto europee piatte .SXAP.

* Debolezza sulle banche, con INTESA SP (ISP.MI) in calo dell‘1% e POP MILANO PMII.MI dell‘1,4%; piatto il settore in Europa. Riprende la corsa BANCA PROFILO (PRO.MI) dopo la pausa di ieri.

* Tra i titoli più piccoli, vivace Mariella Burani MBFG.MI (in asta con un teorico +11,5%), che secondo Mf potrebbe consolidare il debito e vendere Calgaro la prossima settimana.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below