12 settembre 2008 / 07:28 / 9 anni fa

Borsa Milano prosegue positiva con petroliferi e banche

MILANO (Reuters) - Piazza Affari a metà seduta conferma il segno positivo al traino di petroliferi e bancari, ben comprati in tutta Europa.

<p>Immagine d'archivio di un operatore di borsa. REUTERS</p>

“E’ solo un rimbalzo sostenuto da titoli pesanti come Eni e Unicredit, che seguono l‘andamento positivo dei rispettivi settori europei”, osserva un‘operatrice. Il comparto oil beneficia del rialzo del greggio mentre i finanziari sono incoraggiati dalle attese di un salvataggio di Lehman Brothers.

Sul fronte macro attesi nel primo pomeriggio i dati Usa su Ppi di agosto e fiducia dei consumatori dell‘Università del Michigan, “da monitorare perché è la prima indicazione sul mese di settembre”, prosegue l‘operatrice.

Alle 12,40 l‘indice S&P/Mib sale dello 0,86%, il Mibtel dello 0,88% e l‘Allstars dello 0,49%. Volumi per circa 2,1 miliardi di euro.

A New York i futures sono poco mossi.

* Tra i titoli legati al petrolio ENI, TENARIS e SAIPEM balzano del 2,7% circa. Lo stoxx europeo sale dell‘1,7%.

* Bene anche le banche (+1% in Europa), bersagliate delle vendite nelle ultime sedute a causa delle tensioni sul mercato finanziario Usa. MEDIOBANCA, dopo l‘intesa sulla governance raggiunta ieri, mette a segno un progresso del 2,1%. UNICREDIT guadagna lo 0,8%, INTESA SANPAOLO l‘1,9%. Positive anche assicurazioni e risparmio gestito.

* Dopo il buon avvio inverte la rotta FIAT, in calo dell‘1% circa in linea con il comparto europeo.

* In calo AUTOGRILL, fanalino di coda del paniere principale con -2,5%. Ribasso intorno al 2% anche per GEOX.

* Corre ancora TISCALI (+2,3%). “Il ruolo forte di Management&Capitali, diventato secondo socio, fa sperare in una svolta nel processo di cessione delle attività che procede a rilento”, dice un trader.

* Tra i minori forte DMT (+4,7%) che ha confermato trattative con ATLANTIA (+0,8%) sul progetto di una possibile aggregazione delle rispettive attività Tower.

* ERGO PREVIDENZA balza del 10% a 4,3575 euro, andando ad avvicinarsi ai 4,4 euro dell‘Opa annunciata ieri dalla controllante.

* Gli acquisti premiano anche EUTELIA (+4%) che ieri ha annunciato un accordo con la scietà lussemburghese Zoo Network per la cessione di tutte le quote detenute nell‘operatore mobile polacco Mobyland.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below