11 agosto 2008 / 07:33 / tra 9 anni

Borsa Milano in buon rialzo con banche, oil e Fiat, svetta Seat

MILANO (Reuters) - Partenza di ottava ben intonata per Piazza Affari, in una seduta caratterizzata dall‘ottima prova di bancari, big petroliferi e Fiat.

<p>Trader in una foto d'archivio. REUTERS/Dylan Martinez (BRITAIN)</p>

A far ben sperare per l‘immediato futuro è l‘impostazione grafica positiva della Borsa, sottolineano dalle sale operative. L‘indice S&P/Mib si pone come obiettivo a breve quota 30.000, in un contesto europeo altrettanto tonico, con il DJ Eurostoxx 50 che sembra destinato a ritornare presto in area 3.500.

Contribuiscono a mantenere alto il morale degli investitori i livelli bassi del petrolio e la ripresa del dollaro. “E’ la soluzione che voleva il mercato”, ha chiosato un trader riferendosi ai timori legati all‘inflazione.

L‘indice S&P/Mib guadagna l‘1,61%, il Mibtel l‘1,6% e l‘AllStars lo 0,96%. Volumi tipicamente estivi, per circa 2,3 miliardi di euro.

* Protagonista indiscussa della giornata SEAT PAGINE GIALLE. Il titolo chiude in vetta al paniere principale con un +9,83%, sostenuto dalle ricoperture e da un ritorno di interesse da parte degli investitori in seguito ad una semestrale che ha mostrato una tenuta del mercato pubblicitario.

* Seconda forza tra le blue chip ATLANTIA (+5,92%), con i trader che parlano di short-covering.

* Si mettono in luce anche FIAT, TELECOM ITALIA, petroliferi e finanziari. Mentre sono solo una manciata i titoli in rosso, tra cui A2A e IMPREGILO. Il titolo della casa automobilistica torinese batte il paniere principale forte di un rialzo del 3,16% a 11,8650 euro, di riflesso al generale guadagno del settore in Europa (+2,5%), sulla scia del dollaro forte e sulle voci di un ingresso nel capitale di Daimler da parte del fondo sovrano di Dubai.

* Richieste le TELECOM ITALIA, in seguito ai conti semestrali presentati venerdì. Le azioni chiudono in progresso di 2,91% a 13,140 euro dopo aver testato in mattinata punte del +4%.

* In denaro i petroliferi: i big ENI e SAIPEM mettono a segno rialzi del 2,23% e 2,29% rispettivamente. Guadagnano circa tre punti percentuali ERG, che presenterà i conti giovedì prossimo, e SARAS. Sul fronte opposto TENARIS (-2,25%) e ENEL (-0,05%), virate in rosso nel pomeriggio.

* Tra i bancari ottimi spunti di MEDIOLANUM (+4,19%), POP MILANO (2,43%), MEDIOBANCA (+2,69%), INTESA (+2,55%) e BANCO POPOLARE (+2,91%), che battono l‘indice di settore europeo (+2,08%).

* Colpita dalle prese di profitto IMPREGILO. Il titolo cede l‘1,04%, dopo che in apertura era stato tra i più gettonati.

* Acquisti su BUZZI, in progresso dell‘1,76% dopo che la controllata tedesca Dyckerhoff ha chiuso il primo semestre con risultati in crescita. ITALCEMENTI in rialzo (+0,88%), ma sotto i livelli dell‘S&P/Mib. Oggi la controllata egiziana Suez Cement ha riportato una crescita dell‘utile netto semestrale del 28,8%.

* Tra le small e mid cap, seduta da dimenticare per PININFARINA. Il titolo, sospeso per eccesso di ribasso, chiude in flessione del 7,99% a 7,5450 euro. Per domani è prevista la riunione sui conti trimestrali del Cda, che affronterà la questione della guida dopo l‘improvvisa scomparsa dell‘AD.

* In calo dello 0,72% a 1,5180 euro TISCALI: oggi Citi ha tagliato il target price dell‘operatore sardo a 1,25 da 1,66 euro, confermando il rating “sell”, mentre S&P ha messo il rating in creditwatch negativo dopo il profit warning.

* Balzo del 5% delle RISANAMENTO, nel giorno in cui la società ha precisato che un accordo vincolante con il fondo Dubai Limitless per l‘acquisto dell‘area ex Falck di Sesto San Giovanni non è ancora stato sottoscritto, e che la ‘due diligence’ è in corso.

* Ottima la performance di DADA, +8,5% nel giorno in cui RCS MEDIAGROUP (+2,32%) è salita al 48,52% del capitale.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below