9 settembre 2009 / 09:22 / tra 8 anni

Borsa Milano, prevale tendenza positiva dopo inizio incerto

MILANO, 9 settembre (Reuters) - Piazza Affari sembra volgere al positivo, seguendo la strada delle principali piazze europee in una mattinata che nelle battute iniziali aveva visto prevalere l‘incertezza sulla scia della seduta negativa delle borse asiatiche.

“Siamo in attesa di segnali positivi, ultimamente i dati sulla ripresa sono stati piuttosto ambigui”, dice un trader. “Le variazioni contenute indicano che comunque sui mercati non c’è foglia di fuga”.

Alle 11,10 l‘indice FTSE Mib .FTMIB sale dello 0,12%, il FTSE AllShare .FTITLMS dello 0,13% e il FTSE MidCap .FTITMC è piatto a +0,02%. I volumi valgono 1,5 miliardi di euro.

In Europa il benchmark DJ Stoxx 600 segna un calo dello 0,1% ma è in ripresa, dopo essere stato a -0,6%. I futures di Wall Street sono lievemente negativi.

* Tra i singoli titoli, resiste su rialzi intorno al 2,5% BUZZI UNICEM (BZU.MI), già forte nei giorni scorsi e ancora in cima all‘indice principale. I trader che non individuano ragioni specifiche per la corsa prolungata se non quotazioni non del tutto in linea con performance e outlook. Oggi Credit Suisse ha promosso le azioni “outperform”.

* Recuperano BANCO POPOLARE BAPO.MI e POPOLARE MILANO PMII.MI, entrambe poco sotto il +2%. La prima beneficia di un miglioramento di rating da parte di Hsbc, che ne rivede in modo sostanziale il target price (a 8,80 da 5,30 euro).

Diverso il discorso per il resto del comparto, con INTESA SANPAOLO (ISP.MI) e UNICREDIT (CRDI.MI) che alle perdite di ieri sommano nuovi cali rispettivamente dello 0,5% e 1,5%. Leggermente negative anche UBI (UBI.MI) e MONTEPASCHI (BMPS.MI).

Sempre debole lo stoxx europeo .SX7P, a -0,6% sulle voci persistenti di una possobile stretta sui requisiti di capitalizzazione da parte delle autorità.

* Bene FIAT FIA.MI, ieri protagonista di un‘emissione di successo e oggi all‘incasso con un incremento di target price da parte di Rbs e un +0,9% sulla piazza milanese.

* Tengono anche altre blue chips come ENI (ENI.MI) e GENERALI (GASI.MI) poco sopra alla parità. Corre invece PIRELLI PECI.MI a +2%, con un trader che cita la dichiarazione di Tronchetti Provera sulla possibilità di un dividendo.

* Prese di beneficio deprimono le quotazioni di titoli che nelle ultime sedute avevano registrato rialzi consistenti, come BULGARI BULG.MI e STM (STM.MI), intorno al -1,5%, e ATLANTIA (ATL.MI) a -0,8%.

* Tra i titoli esclusi dal listino principale, BANCA ITALEASE BIL.MI apre in positivo dopo la quantificazione dell‘aumento di capitale fino a un massimo da 1,2 miliardi di euro, ma il titolo ripiega ora sotto i massimi di giornata e cresce di un più modesto 0,3%.

* Corrono SEAT PAGINE GIALLE PGIT.MI a +5%, LA DORIA (LDO.MI) a +3,8% e TISCALI (TIS.MI) a +2,4%.

* Bene anche OLIDATA (OLI.MI), a +2,4% dopo i giudizi positivi sulla semestrale. RISANAMENTO (RN.MI), che ieri ha depositato il piano di salvataggio in tribunale, perde il 2,4%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below