9 ottobre 2009 / 08:51 / tra 8 anni

Borsa Milano prosegue, corre Tenaris, Fiat tocca 10 euro

MILANO, 9 ottobre (Reuters) - Piazza Affari prosegue l‘ultima seduta della settimana in leggero rialzo comportandosi meglio rispetto alla debolezza prevalente sui listini europei, in una giornata priva di particolari spunti.

A spingere il listino milanese sono in particolare modo auto e finanziari, mentre corre Tenaris sui giudizi positivi di una banca d‘investimenti.

“Non vedo storie appassionanti e nuove oggi. In generale nelle sale operative si continua a dire che c’è molta liquidità in circolazione e il momento è favorevole per investirla nell‘equity”, osserva un‘operatrice.

Alle 10,40 circa l‘indice FTSE Mib .FTMIB guadagna lo 0,23% e l‘AllShare .FTITLMS lo 0,19%. Il MidCap .FTITMC sale dello 0,11%. Volumi attorno a 800 milioni di euro.

* Sul listino principale svetta TENARIS (TENR.MI) con un balzo del 3,3% sulla scia del “buy” con il quale Ubs ha avviato la copertura sul titolo.

* Prosegue la corsa di ieri, soprattutto nell‘ultima parte della seduta, FIAT FIA.MI (+1,3%) che tocca i 10 euro per la prima volta da oltre un anno.

I trader citano i toni ottimistici con cui l‘AD Sergio Marchionne ha delineato il futuro di Chrysler in un‘intervista ad un quotidiano canadese e le attese positive sui conti trimestrali del prossimo 21 ottobre.

“Non si tratta di grosse novità, ma le dichirazioni di Marchionne su Chrysler, in un momento in cui qualcuno ipotizzava dei problemi per la casa americana soprattutto sul fronte dei fornitori, sono confortanti”, commenta un trader che ricorda inoltre come tutto il comparto auto stia andando bene in Europa.

* Sulla scia, la finanziaria della famiglia Agnelli, EXOR (EXOR.MI) sale dello 0,67%. “Lo sconto holding è ancora eccessivo”, dice un‘operatrice.

* Sempre tra le holding, in buon rialzo anche la finanziaria del gruppo De Benedetti, CIR (CIRX.MI) (+1%).

* Tra i bancari, prosegue l‘interesse su BANCO POPOLARE BAPO.MI (+0,74%) già forte ieri sulle voci di trattative con Barclays per la cessione di Efibanca. Analogo andamento per INTESA SANPAOLO (ISP.MI): oggi il quotidiano MF scrive che tra i soggetti interessati ad Eurizon Capital vi sarebbe anche Bpn Paribas (BNPP.PA) per un‘eventuale joint venture franco-italiana nell‘asset management.

“In generale, un‘operazione di joint venture per Eurizon potrebbe avere senso ma è comunque un asset molto difficile da trattare”, commenta un trader. Nel comparto bancario resta indietro POP MILANI PMII.MI che ritraccia dopo il recente recupero. Interesse sugli assicurativi con UNIPOL UNPi.MI a +1,7% e FONSAI FOSA.MI a +0,7%.

* Nell‘energia, debole in generale oggi, si distingue anche TERNA (TRN.MI) (+0,8%) che beneficia della promozione di Nomura a “neutral” da “reduce”.

* Tra i titoli negativi dell‘FTSE Mib, ATLANTIA (ATL.MI) (-0,87%) e PIRELLI PECI.MI su realizzi dop ogli ultimi guadagni.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below