9 settembre 2008 / 09:53 / tra 9 anni

Borsa Milano tonica, accelerano finanziari, Fiat

MILANO, 9 settembre (Reuters) - Piazza Affari tonica a metà giornata, in linea con le altre borse europee, dopo il corposo rimbalzo di ieri.

Aiuta l‘intonazione positiva dei futures sugli indici di Wall Street SPc1 NDc1 DJc1.

Alle 12,50 l‘indice S&P/Mib .SPMIB sale dello 0,91%, il Mibtel .MIBTEL dello 0,59% e l‘Allstars .ALLST dello 0,12%. Volumi intorno a 2,9 miliardi di euro.

* Allungano il passo i titoli finanziari, ieri protagonisti del rally sulla scia del salvataggio dei colossi Usa Fannie Mae e Freddie Mac. “Ne hanno ancora di strada per recuperare quanto perso finora...”, commenta un‘operatrice. In luce POP MILANO PMII.MI (+2,4%) nel giorno del Cda, MPS (BMPS.MI) (+2,6%), INTESA SANPAOLO (ISP.MI), che sale di oltre il 3%, mentre tra le assicurazioni ALLEANZA ALZI.MI e FONDIARIA SAI FOSA.MI guadagnano circa il 2,5%. Lo stoxx delle banche sale in Europa del 2,8%, quello degli assicurativi di quasi il 2%.

* In netto rialzo FIAT FIA.MI, che sale del 3% e riconquista gli 11 euro. I trader escludono un legame diretto con la fusione di Ifi e Ifil annunciata ieri - “possiamo parlare al massimo di onda lunga”, dice un‘operatrice - e parlano di rimbalzo, citando l‘intonazione positiva del comparto auto europeo (+1,5%). Vola intanto IFIL IFLI.MI, mentre la controllante IFI IFPI_p.MI, che la dovrà incorporare, perde il 19% dopo una serie di sospensioni al ribasso in un mercato deluso dalla mancata conversione delle privilegio in ordinarie.

* Sfiora il +3% LUXOTTICA (LUX.MI) grazie al rafforzamento del dollaro, che spinge anche altri titoli del lusso come TOD‘S (TOD.MI), bene MEDIASET (MS.MI) (+2,4%) tra media europei in gran spolvero.

* Salgono le tlc, ben comprate anche in Europa, con TELECOM ITALIA (TLIT.MI) in rialzo del 2,1% a 1,065 euro. “Con un titolo che vale così poco, basta una piccola notizia, come il viaggio del presidente di Telefonica Alierta in Italia per alimentare qualche scommessa su possibili novità in arrivo”, dice un trader. La scorsa settimana Telecom ha toccato un minimo da 10 anni.

* In calo il comparto energetico in tutta Europa mentre il petrolio continua a perdere quota. “Sono titoli che seguono l‘andamento del greggio; inoltre la loro natura difensiva li rende meno appetibili in un mercato che sale”, commenta un trader. ENI (ENI.MI) cede l‘1,3%, ENEL (ENEI.MI) quasi il 2%, SAIPEM (SPMI.MI) e TENARIS (TENR.MI) perdono più del 3%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below