9 settembre 2009 / 16:03 / 8 anni fa

Borsa Milano chiude tonica, volano Pirelli e Banco Popolare

MILANO, 9 settembre (Reuters) - Piazza Affari prende slancio nel pomeriggio archiviando la seduta in territorio decisamente positivo, con i bancari tornati generalmente tonici e gli automobilistici sugli scudi in tutto il vecchio continente.

“C’è ottimismo in tutta Europa, in Germania il Dax è particolarmente forte”, commenta un trader. “Resta però un mercato fatto soltanto dai trader, i fondi sono assenti”, aggiunge, ipotizzando anche l‘avvio di qualche movimento in vista delle triplici scadenze tecniche di venerdì 18.

L‘indice FTSE Mib .FTMIB chiude sui massimi di seduta in progresso dell‘1,15%, il FTSE AllShare .FTITLMS sale dell‘1,16% e il FTSE MidCap .FTITMC dello 0,74%. Volumi nel finale per circa 3,3 miliardi di euro.

In Europa il benchmark DJ Stoxx 600 sale dello 0,9% al nuovo record annuo di 240,09 punti mentre a Wall Street i rialzi degli indici sono nell‘ordine di un punto percentuale.

* PIRELLI PECI.MI accelera nel finale terminando in rialzo del 5,7%. I trader citano le dichiarazioni di Tronchetti Provera, lette ieri in un report di Centrobanca, secondo cui ci sarebbe spazio per distribuire un dividendo. CAMFIN CAMI.MI, la holding a monte di Pirelli, sale di oltre il 9%.

* Tra i bancari corre specialmente BANCO POPOLARE BAPO.MI, +5,4%, per cui questa mattina è arrivato da parte di Hsbc il miglioramento di rating e l‘incremento di target price a 8,80 da 5,30 euro.

Progressi sostenuti anche per POPOLARE MILANO PMII.MI, che sale del 2,5%, e UBI (UBI.MI), +1,8%. Resta fuori dal coro UNICREDIT (CRDI.MI), piatta in chiusura, di cui un trader sottolinea però la recente corsa partita a luglio. Lo Stoxx europeo .SX7P guadagna lo 0,7%.

* BUZZI UNICEM (BZU.MI), che ha incassato da Credit Suisse la promozione ad “outperform”, mette a segno un +4,3%. Il gruppo italiano, l‘irlandese CRH (CRH.I) e la francese Compagnie de Saint-Gobain (SGOB.PA), “presentano i profili più interessanti per i prossimi due anni”, secondo il broker.

* Denaro anche su FIAT FIA.MI dopo il successo dell‘emissione obbligazionaria annunciata ieri e l‘incremento di target price di oggi da parte di Rbs. Il titolo guadagna il 2,4% in un comparto europeo .SXAP che avanza del 3,5%, incoraggiato dalle dichiarazioni dell‘AD di Renault (RENA.PA) secondo cui la crisi finanziaria è passata.

* Prese di beneficio su STM (STM.MI) dopo i buoni rialzi degli ultimi giorni.

* GEOX (GEO.MI), già penalizzata alla vigilia dal declassamento di Goldman Sachs, arretra di un altro 1,3%. BULGARI BULG.MI, che invece ieri aveva ignorato il downgrade di Goldman, lascia sul campo lo 0,5% appesantita anche dalla debolezza del dollaro, sottolineano i trader.

* Tra i minori conferma anche oggi il tono positivo SEAT PAGINE GIALLE PGIT.MI, +9,5%. Cede ai realizzi (-10,4%) BEE TEAM (BET.MI), reduce da alcune sedute sugli scudi.

* Vola GABETTI (GABI.MI) con un +26,5%. Il 14 settembre partirà l‘aumento di capitale del gruppo.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below