8 giugno 2009 / 11:15 / 8 anni fa

Borsa Milano sopra minimi, bene Mediobanca e Telecom, giù Enel

MILANO, 8 giugno (Reuters) - A fine mattino la borsa di Milano è in ribasso sopra i minimi, in attesa dell‘apertura Usa dopo le vendite della mattina ancora sui timori legati alla crisi finanziaria.

Le possibili ricapitalizzazione degli istituti di credito in Usa e l‘andamento dell‘economia sono i principali elementi che danno incertezza ai mercati. I futures sulla borsa Usa sono negativi, quelli su Dow Jones e Nasdaq perdono l‘1% circa.

Alle 13 l‘indice Ftse/Mib .FTMIB e il Ftse/All Share .FTITLMS perdono l‘1,6%, il Ftse/Mid Cap .FTITMC l‘1,3%. Scambi a 1,2 miliardi.

* I bancari, sotto pressione, risalgono leggermente dai minimi a metà seduta. INTESA SANPAOLO (ISP.MI) perde il 2,7%. In rialzo MEDIOBANCA (MDBI.MI) (+2,3%), grazie a un upgrade di Ubs con un target a 11 euro, riferisce un dealer. Unicredit (CRDI.MI) stabile sui valori di venerdì. Kbw ha rivisto i rating delle banche europee alzando Unicredit a “outperform” e tagliando Intesa a “market perform”.

* FINMECCANICA SIFI.MI cede il 3,4%. Il titolo è stato declassato a “sell” da Goldman Sachs.

* TELECOM ITALIA (TLIT.MI) si rafforza a +0,8% dopo l‘intervista a Reuters del responsabile del mercato interno Oscar Cicchetti che parla di primi segnali di ripresa in aprile e dice che Telecom investirà nella rete in modo graduale in funzione delle richieste del mercato. Il titolo perdeva oltre lo 0,6% prima della notizia.

* ENEL (ENEI.MI) è in ribasso del 3,8%, mentre è in corso l‘aumento di capitale, che termina il 12 giugno. Il settore delle utilities in Europa perde l‘1,3% sul greggio debole.

* Sotto pressione anche BULGARI BULG.MI, -2,9%, dopo le indiscrezioni di stampa che parlano di possibile un aumento di capitale, ma che riferiscono anche di una smentità della società sull‘argomento.

* MANAGEMENT & CAPITALI (MACA.MI) in rialzo del 2,6% a 0,6925 euro, dopo che la società immobiliare MI.MO.SE della famiglia Segre ha annunciato un‘offerta sul 100% a 0,08 euro a azione, dopo la distribuzione di 0,62 euro per azione e la conseguente riduzione del capitale.

* BANCA PROFILO (PRO.MI) in rialzo del 3,7% dopo l‘autorizzazione, venerdì, dell‘Autorità svizzera al cambio indiretto del controllo della ginevrina Société Bancaire Privée SA (60,5% di Profilo). Il via libera elimina tutte le condizioni sospensive dell‘accordo di investimento sottoscritto a febbraio da Profilo, Sator e i soci di riferimento della banca. Nel pomeriggio in programma assemblea ordinaria e straordinaria della società.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below