8 settembre 2009 / 15:56 / 8 anni fa

Borsa Milano chiude poco mossa, venduti i bancari, giù Geox

MILANO, 8 settembre (Reuters) - Piazza Affari archivia intorno alla parità una seduta trascorsa all‘insegna dell‘incertezza, su cui hanno pesato in particolare i ribassi generalizzati dei bancari.

Wall Street, ieri chiusa per festività e quindi esclusa dai buoni rialzi delle borse europee, oggi è ripartita senza troppa convinzione, risentendo anche degli ultimi indicatori sullo stato di salute del mercato occupazionale Usa a cura del Conference Board, che per agosto hanno mostrato un peggioramento.

“Resta la convinzione che a questi livelli i prezzi siano troppo tirati”, commenta un trader.

L‘indice FTSE Mib .FTMIB chiude in calo dello 0,09%, il FTSE AllShare .FTITLMS sale di un frazionale 0,04% e il FTSE MidCap .FTITMC avanza dello 0,3%. Volumi nel finale per circa 3,2 miliardi di euro.

In Europa il benchmark DJ Stoxx 600 guadagna lo 0,2% mentre negli Usa gli indici sono moderatamente positivi.

* Le vendite in tutta Europa colpiscono soprattutto i bancari, con lo Stoxx di settore .SX7P in calo dell‘1,3%. A Milano cede oltre il 3% POPOLARE MILANO PMII.MI mentre INTESA SANPAOLO (ISP.MI) lascia sul campo l‘1,8% e le perdite di UNICREDIT (CRDI.MI), MPS (BMPS.MI), UBI (UBI.MI) e BANCO POPOLARE BAPO.MI vanno da -0,7 a -1,1%.

* Sul fronte positivo prosegue l‘avanzata di TENARIS (TENR.MI), +3% circa, che gli operatori riconducono alle indicazioni emerse ieri dall‘incontro dei vertici con gli analisti.

* Tra gli industriali denaro anche su PRYSMIAN (PRY.MI), che avanza di oltre il 2%, e PIRELLI PECI.MI, +1,5%. Dopo un incontro con i vertici del gruppo della Bicocca Centrobanca mantiene il giudizio “buy” e alza il target price a 0,37 da 0,32 euro, considerando raggiungibile il target di fine anno di Ebit del business pneumatici e ritenendo terminato l‘assorbimento di cassa da parte di Pirelli RE (PCRE.MI). “Sulla politica dei dividendi, Tronchetti Provera ha detto che c’è spazio per distribuire una cedola”, si legge inoltre nella nota della banca.

* FIAT FIA.MI, in controtendenza rispetto al comparto europeo, sale dell‘1,3%. Un trader cita l‘ottima reazione dei mercati all‘emissione obbligazionaria annunciata oggi.

* Le vendite si riversano su GEOX (GEO.MI) dopo il declassamento di Goldman Sachs a “sell” da “buy”. Il titolo cede il 2% con volumi tre volte la media. BULGARI BULG.MI invece ignora il downgrade a “neutral”, sempre da parte di Goldman, e chiude a +1,8%.

* In ordine sparso cementieri e costruzioni. Se BUZZI UNICEM (BZU.MI) difende le posizioni di testa del paniere principale con un +1,7% ITALCEMENTI ITAI.MI limita la salita a un +0,6%. Si sgonfia (+0,6%) IMPREGILO IPGI.MI, stamattina ancora sostenuta dall‘annuncio di ieri su una commessa ad Abu Dhabi, mentre allunga il passo ASTALDI (AST.MI) (+6%) dopo un contratto in Polonia da 350 milioni di euro.

* Conferma il buon momento STM (STM.MI) con un +1,5. Deutsche Bank oggi ne ha alzato il prezzo obiettivo. “Il settore tech”, dice la banca in uno studio sull‘industria, “è impostato per la ripresa, i recenti tagli dei costi dovrebbero risultare ampiamente sostenibili e molti titoli dovrebbero dare utili...dando spazio a miglioramenti delle attese nel 2010”.

* Fuori dal listino principale, RISANAMENTO (RN.MI) guadagna il 2,5% dopo la conferma che il piano di salvataggio è stato depositato in tribunale.

* Cede il 3,7% MANAGEMENT & CAPITALI (MACA.MI). Alessio Nati ha detto in mattinata che di comune accordo con Sal. Oppenheim non acquisterà più il 5,3% del capitale della società, come deciso invece lo scorso agosto.

* Tra i minori continuano anche oggi i guadagni di BEE TEAM (BET.MI) che mette a segno un +9,6%. Rialzi a due cifre per SEAT PGIT.MI ed ELICA (ELC.MI).

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below