7 settembre 2009 / 15:50 / 8 anni fa

Borsa Milano chiude in rialzo guidata da Stm, Impregilo,Parmalat

MILANO, 7 settembre (Reuters) - Orfana della guida di Wall Street, chiusa per la festività del Labor Day, Piazza Affari approfitta di qualche spunto a livello europeo o domestico per archiviare una seduta all‘insegna del rialzo.

Con il settore alimentare sotto i riflettori in tutto il vecchio continente dopo l‘offerta, rifiutata, di Kraft KFT.N per Cadbury CBRY.L, Parmalat è tra i titoli milanesi più tonici. Bene anche Stm sulla scia di Nokia mentre Impregilo festeggia una commessa ad Abu Dhabi.

L‘indice FTSE Mib .FTMIB chiude in progresso dell‘1,57%, il FTSE AllShare .FTITLMS dell‘1,49% e il FTSE MidCap .FTITMC dell‘1,36%. Volumi nel finale per circa 1,9 miliardi di euro.

In Europa, il benchmark DJ Stoxx 600 guadagna l‘1,35%.

* PARMALAT (PLT.MI) mette a segno un balzo del 3,8% con volumi intensi, un movimento che nelle sale operative riconducono alla forza che l‘intero settore alimentare trae dalla notizia del rifiuto di Cadbury dell‘offerta da 16,7 miliardi di dollari da parte di Kraft, che ha messo le ali al titolo britannico (+38%). Un trader cita anche l‘accordo transattivo siglato venerdì tra Parmalat ed Eurofood.

* STM STI.MI sale del 5% sostenuta dal buon andamento di Nokia NOK1V.HE, primo produttore mondiale di telefoni cellulari e principale cliente di Stm. “Il rialzo segue a ruota quello di Nokia, suo principale cliente”, osserva un trader, aggiungendo anche che la società aveva “sottoperformato rispetto al settore per buona parte degli ultimi mesi, fino a fine agosto le quotazioni erano rimaste sui livelli di maggio”.

* In buon denaro anche IMPREGILO IPGI.MI, che guadagna il 4,6% a 2,945 con scambi sopra la media. I trader citano l‘annuncio odierno di una commessa da 243 milioni di dollari ad Abu Dhabi. Sulla società di costruzioni inoltre Banca Imi ha alzato il giudizio a “buy” da “add”, con un target price di 3,70 euro da 2,88, sottolineando lo sconto del titolo rispetto alle rivali europee, “troppo alto considerando la redditività operativa del gruppo”.

* Generalmente positivi i bancari, che a livello europeo .SX7P avanzano dell‘1,2%. I rialzi si attestano intorno o sopra i due punti percentuali per BANCO POPOLARE BAPO.MI, UNICREDIT (CRDI.MI) e INTESA SANPAOLO (ISP.MI), mentre resta indietro MEDIOBANCA (MDBI.MI) con un -0,6%. “Le notizie dal G20 sono buone per il comparto, significa che i governi hanno ancora a cuore la liquidità”, dice un trader.

* Ben comprati i cementieri come ITALCEMENTI ITAI.MI e BUZZI (BZU.MI), entrambi con progressi del 2,6%, e il lusso, con rialzi intorno al 3% per GEOX (GEO.MI) e LUXOTTICA (LUX.MI).

* TENARIS (TENR.MI), che oggi ha incontrato a Londra gli analisti, avanza di oltre il 3%. Il gruppo ha detto di vedere un ritorno a progetti di sviluppo da parte delle società petrolifere mondiali.

* Meno brillanti titoli tradizionalmente difensivi come le utilities SNAM (SRG.MI), TERNA (TRN.MI) ed ENEL (ENEI.MI).

* Tra le principali blue chip sale FIAT FIA.MI, +1,7% in linea con il settore europeo di riferimento .SXAP. Corre anche TELECOM ITALIA (TLIT.MI) con un +2,7%.

* Fuori dall‘indice principale brilla con un +12,7% e buoni volumi INDESIT IND.MI, senza che dalle sale operative citino notizie particolari che possano giustificare il movimento. Il titolo ha segnato un nuovo massimo dell‘anno a 5,47 euro. “A livello grafico ha rotto una resistenza a 5,05, adesso la prossima è a 5,55”, osserva un operatore. * Tra i minori balza di oltre il 9% BIANCAMANO (BIAN.MI) dopo l‘annuncio dell‘acquisizione di Manutencoop, operazione che porterà al raddoppio di fatturato. Rialzi a due cifre per BEE TEAM (BET.MI) e EEMS (EEMS.MI).

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below