7 settembre 2009 / 09:31 / tra 8 anni

Borsa Milano estende rialzi con Europa, Parmalat brilla

MILANO, 7 settembre (Reuters) - Piazza Affari mantiene il segno positivo e allunga il passo, superando il punto percentuale di rialzo sul clima generalmente positivo delle principali piazze europee.

Confortate dalle indicazioni provenienti dal meeting del G20 sul mantenimento in vigore degli stimoli all‘economia per facilitare la ripresa, i mercati azionari europei non sembrano risentire della giornata di pausa su quelli americani, dove Wall Street è chiusa per il Labor Day.

“Non essendoci l‘apertura di Wall Street, non si vedono grossi fattori in grado di cambiare l‘intonazione positiva della giornata”, osserva un trader. “Ricordiamo però che in giornate come queste, il mercato è molto più volatile”.

Alle 11,00 l‘indice FTSE Mib .FTMIB sale dell‘1,22%, il FTSE AllShare .FTITLMS dell‘1,16% e il FTSE MidCap .FTITMC avanza dello 0,98%.

In Europa anche il benchmark DJ Stoxx 600 supera la soglia del punto percentuale, guadagnando 1,29%.

* Tra i singoli titoli, vola a +4,7% PARMALAT (PLT.MI). “La notizia del rifiuto di Cadbury dell‘offerta da 16,7 miliardi di dollari da parte di Kraft gioca un ruolo molto importante per lo stock di Parmalat”, commenta un trader. “Sono società abbastanza simili anche se in comparti leggermente diversi del settore alimentare. La proposta aveva un valore superiore ai prezzi di mercato, Cadbury vola a +40% in Gran Bretagna e fa bene a tutto l‘alimentare”.

L‘azienda di Collecchio incassa stamattina anche un innalzamento di target price da parte di Cheuvreux.

* STM STI.MI apre la settimana sulle note positive con cui ha chiuso la scorsa, estendendo i guadagni a sfiorare il 3%. “I rialzi vanno di pari passo con i buoni risultati di Nokia, suo principale cliente”, osserva un trader. La società aveva sottoperformato il settore per buona parte degli ultimi mesi.

* Forti i bancari in generale, con BANCO POPOLARE BAPO.MI in prima fila a +3%. UNICREDIT (CRDI.MI), POPOLARE MILANO PMII.MI e INTESA SANPAOLO (ISP.MI) seguono con rialzi tra l‘1 e il 2%. “Per questo comparto ci sono buone notizie sulla raccolta fondi, finalmente ritornano soldi nel circuito”, dice un operatore. MEDIOLANUM MED.MI e AZIMUT (AZMT.MI) +1% circa. * Comprati marchi retail come LUXOTTICA (LUX.MI) a +2,6% e GEOX (GEO.MI) a +2,4%.

* Bene IMPREGILO IPGI.MI a +3,1%. Le quotazioni della società accelerano dopo la comunicazione di un contratto in Abu Dhabi.

* Rimangono indietro, con guadagni marginali, i titoli difensivi come le utilities SNAM (SRG.MI), TERNA (TRN.MI) ed ENEL (ENEI.MI), che avevano attirato gli investitori nelle sedute deboli della metà della scorsa settimana.

* ATLANTIA (ATL.MI) unico titolo in negativo del listino a -0,1%. Secondo i trader sono in atto realizzi.

* Fuori dall‘indice principale, debole EDISON EDN.MI a -1%. Nel fine settimana ha l‘azionista Edf (EDF.PA) rispondere con parere negativo all‘ipotesi di “spezzatino” della società avanzata dall‘AD del partner industriale ENIA EN.MI.

Nel frattempo, Edison, per bocca dell‘AD Umberto Quadrino, si è detta interessata a giocare un ruolo nel nucleare italiano attraverso una partecipazione al consorzio Enel (ENEI.MI)-Edf.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below