4 ottobre 2013 / 10:27 / 4 anni fa

Borsa Milano in deciso rialzo su traino banche e utility, piatta Telecom

MILANO, 4 ottobre (Reuters) - Indici in deciso rialzo a
Piazza Affari, regina in Europa, grazie al balzo dei bancari che
risentano del calo dello spread fra i Btp italiani e il bund
tedesco sceso sotto quota 250 punti.
    "Oggi tutto ruota intorno all'andamento dei Btp. L'indice
italiano è molto pesato sul settore bancario e se si rafforzano
i Btp, con lo spread in discesa, sale tutto il settore
bancario", osserva un trader.
    Intorno alle 12,15 l'indice FTSE Mib sale
dell'1,29%, vicino ai massimi di seduta, l'Allshare 
avanza dell'1,21%. In decisa controtendenza gli altri mercati
europei: l'indice paneuropeo Ftseurofirst 300 è piatto.
    Volumi intorno ai 900 milioni di euro. 
    * Banche in deciso rialzo, soprattutto le popolari con in
testa POP EMILIA con rialzo del 6% circa, seguono POP
MILANO e BANCO POPOLARE in crescita del 4% e del 3,4%
rispettivamente. 
    Bene anche le utility: A2A guadagna il 2,5%, IREN
 3,5%, quest'ultima premiata da un report di Equita che
porta il giudizio a BUY e un prezzo obiettivo a 1,15 euro. "Le
utility salgono anche grazie anche all'ipotesi di m&a, offrono
un buona generazione di cassa. Vengono da quotazioni molto
depresse e, nonostante il rally, sono ancora su multipli
accettaboili", osserva un analista di una banca d'affari
italiana. Ben raccolte anche ENEL (+1,4%) ed ENI
 (+0,5%).
    * Fuori dall'indice i trader segnalano il balzo di FONSAI
 in crescita del 2,6% che ha oggi rotto un importante
segnale grafico a 1,73 euro. "La rottura di questo livello ha
fatto aumentare gli acquisti", sottolinea un broker.
    * Bene anche AUTOGRILL e WORLD DUTY FREE 
in crescita dell'1,10% e del 2,2% rispettivamente. Dopo lo
spinoff i due titoli resteranno nel FtseMIb in quanto entrambi
soddisfano i criteri di inclusione nell'indice delle blue chip. 
    * Sul fronte dei ribassi, PIRELLI, piatta,
recupera le perdite della mattina sulla scia del profit warning
della rivale Nokian Tyres, mentre TELECOM cede lo
0,39% l'indomani delle dimissioni di Bernabè dalla presidenza.
    * Fra i minori, svetta il ribasso di BANCA IFIS 
(-3,5%) dopo che la La Scogliera ha completato la cessione di 6
milioni di azioni ordinarie della banca, pari all'11% del
capitale, per complessivi 54,6 milioni di euro.
    Al rialzo strappa ARENA con un balzo del 17,6%.
    (Giancarlo Navach) 
    
 
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below