23 luglio 2013 / 15:53 / tra 4 anni

Borsa Milano perde rialzo nel finale, vola Telecom, cade StM

MILANO, 23 luglio (Reuters) - Piazza Affari archivia attorno alla parità una seduta che ha comunque confermato l‘inversione di tendenza e il ritorno di un cauto ottimismo sulle prospettive economiche dell‘Europa.

Arrivato a guadagnare oltre un punto percentuale, il listino di Milano ha ridimensionato i progressi nel corso del pomeriggio, dopo l‘avvio zoppicante di Wall Street.

A livello globale, comunque, sembra rientrato il panico scatenato dall‘annuncio che la Fed ridimensionerà progressivamente la politica monetaria espansiva.

Valentijn van Nieuwenhuijzen, head of strategy di Ing Investment Management, spiega che, “nonostante la confusione generata sulla futura politica monetaria statunitense, il messaggio lanciato dalla banca centrale americana è piuttosto chiaro: la riduzione del QE3 inizierà solo in caso di accelerazione della crescita o dell‘inflazione negli Stati Uniti. Questo contesto - se escludiamo lo scenario altamente improbabile di un‘elevata inflazione che in tempi brevi superi l‘obiettivo della Fed - probabilmente sarà più favorevole che ostile agli asset rischiosi, e in particolare alle azioni”.

L‘indice FTSE Mib ha chiuso praticamente invariato (+0,03%), confermandosi sui livelli dell‘11 giugno scorso, ma l‘attacco di quota 16.500 punti per ora è fallito. L‘AllShare è avanzato dello 0,04% e il MidCap dello 0,27%.

Volumi per un controvalore di circa 1,74 miliardi di euro.

* TELECOM ITALIA superstar (+6,74%), resa euforica dalle dichiarazioni del presidente Franco Bernabè sullo scorporo della rete e dal fermento nell‘intero settore dopo la vendita di E-Plus, da parte di Kpn, a Telefonica Deutschland.

* I finanziari continuano a vedere una prevalenza di acquisti, ma alcuni hanno tirato il fiato: il paniere delle banche è salito dello 0,28%. Altalenanti UNICREDIT (-0,56%) e INTESA SANPAOLO (+0,95%). Popolari in ordine sparso: BANCO POPOLARE +0,86%, POPOLARE MILANO +2,52% e POPOLARE EMILIA ROMAGNA -0,08%. Incerte MEDIOBANCA (-0,58%) e MONTEPASCHI (+0,14%).

* Discorso a parte per UBI (+2,2%), che ha beneficiato del via libera della Banca d‘Italia all‘utilizzo dei modelli interni per il calcolo dei requisiti di credito retail.

* Fuori dal paniere principale, resta sotto i riflettori CARIGE (+5,51%).

* Cauto il risparmio gestito, MEDIOLANUM -0,38% e AZIMUT -1,45%.

* Le vicende giudiziarie che coinvolgono la famiglia Ligresti quest‘oggi non hanno spinto FONDIARIA-SAI (-1,89%), nè il resto della galassia che ora fa riferimento a UNIPOL (+1,11%): PREMAFIN -1,17% e MILANO ASSICURAZIONI -1,48%.

* Segno meno per GENERALI (-0,83%).

* A picco STMICROELECTRONICS (-10,57%), penalizzata da risultati trimestrali deludenti.

* In denaro i titoli che sono rimasti al palo nel recente rally, come ENEL (+1,91%), FINMECCANICA (+1,9%), AUTOGRILL (+1,61%) e GTECH (+1,16%).

* Male LUXOTTICA (-2,48%).

* ATLANTIA (+1,8%) si è giovata dell‘incremento di rating e target price da parte di Morgan Stanley.

Nel report, il broker sottolinea di aver alzata le previsioni sul traffico e sull‘Ebitda 2013.

* FIAT (+1,18%) spicca nel comparto automotive (il paniere europeo è sceso dello 0,06%). POsitive anche EXOR (+0,71%) e FIAT INDUSTRIAL (+1,07%). Nel secondo trimestre, secondo le stime degli analisti, il Lingotto dovrebbe aver registrato un trading profit di poco superiore a 1 miliardo di euro.

* Al paolo PIRELLI (-0,31%).

* Nell‘automotive fa storia a sé SOGEFI (+5,9%), galvanizzata dai risultati semestrali.

* La debolezza degli energetici è stata determinante nel frenare i progressi di Piazza Affari. ENI è arretrata di un marginale 0,24%. Peggio TENARIS (-1,63%) e A2A (-0,8%). Poco mosse PRYSMIAN (+0,19%) e TERNA (+0,06%).

* SAIPEM (+0,88%) prosegue la risalita che caratterizza questo scorcio di estate.

* INTERPUMP (+4,31%) brillante grazie a un upgrade (a buy da hold, con target price portato a 8,8 da 6,5 euro) varato da Kepler Cheuvreux. Nel report viene evidenziata la posizione di forza del gruppo emiliano in alcune nicchie di mercato e la possibilità di cogliere le opportunità di crescita per acquisizioni.

* Tra le small e mid cap, spunti per ACOTEL (+5,86%), ESPRINET (+3,91%) e ACSM AGAM (+4,6%).

** AZIONARIO ITALIANO ** I prezzi delle azioni trattate sul mercato telematico italiano possono essere visualizzati con un doppio click sui seguenti codici ........

Segmento Blue Chip .................. Segmento Standard Classe 1 .......... Segmento Standard Classe 2 ..........

Market statistics................................ 20 maggiori rialzi (in percentuale).............. 20 maggiori ribassi (in percentuale).............

Indice FTSE IT Allshare Indice FTSE Mib....... Indice FTSE Italia Star Indice FTSE Italia Mid Cap... Indice FTSE Italia Small Cap Indice FTSE Italia Micro Cap. Guida per azionario Italia....

** DERIVATI DI BORSA ** Futures su FTSE Mib..........<0#IFS:> Mini FTSE Mib.................<0#IFM:> Guida a futures e opzioni.... Guida a opzioni..............

** BORSE EUROPEE ** Commento su titoli europei ........ Speed guide borse europee.......... Indici pan europei ........ Dati analitici paneuropei... Indice FTSEurofirst 300.......... Indice Stoxx..................... Indice Eurostoxx................. Maggiori rialzi/ribassi settori Stoxx ........ Maggiori rialzi/ribassi settori Eurostoxx..... 10 maggiori rialzi/ribassi titoli Stoxx....... 10 maggiori rialzi/ribassi titoli Euro Stoxx.. 25 maggiori rialzi europei......... 25 maggiori ribassi europei........ 25 titoli più attivi in valore ....

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below