19 marzo 2013 / 15:28 / 5 anni fa

Borsa Milano peggiora su voci uscita Cipro da euro, male banche

MILANO, 19 marzo (Reuters) - Piazza Affari peggiora nel pomeriggio sull‘inasprirsi delle tensioni su Cipro e trascinata dai titoli bancari che hanno, rispetto ad altre piazze europee, un peso maggiore su tutto il listino.

Un trader riferisce voci secondo cui Cipro potrebbe lasciare l‘euro qualora il piano di salvataggio basato sulla tassazione dei depositi bancari non dovesse passare. “Questo crea nervosismo sul mercato”, commenta il trader.

A ciò si aggiunge - prosegue il trader - il rapporto Eba sui progressi in vista di Basilea 3 che individua in 112,4 miliardi lo shorfall di capitale delle banche europee del gruppo 1 rispetto al target del 7% di Common equity 1.

Poco prima delle 16,20 l‘indice FTSE Mib cede l‘1,07%, l‘Allshare l‘1,03%. Volumi per 1,44 miliardi circa.

Male tutti i bancari con perdite del 3% e del 2% rispettivamente per UNICREDIT e INTESA SANPAOLO e tra il 3,5% e il 4% per le popolari.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below