17 gennaio 2013 / 11:24 / 5 anni fa

Borsa Milano positiva con banche, balzi Mediaset, Fiat su ricoperture

MILANO, 17 gennaio (Reuters) - Piazza Affari si muove in territorio positivo a fine mattina in una seduta prevalentemente tecnica guidata dalla sistemazione di posizioni in vista della scadenza delle opzioni di domani mattina e con le banche che trainano il listino approfittando dello spread Btp/Bund sotto controllo.

“E’ un mercato molto tecnico. La borsa è salita a inizio anno, poi è un po’ scesa, adesso consolida i guadagni. Lo spread va molto bene e questo dà gas alle banche. Su alcuni titoli c‘è uno scoperto pluriennale e quindi anche se ne rientra una parte il titolo reagisce”, spiega un trader.

Intorno alle 12,10 l‘indice FTSE Mib sale dello 0,40%, l‘Allshare dello 0,41%. Volumi per 890 milioni di euro. In lieve calo LONDRA e FRANCOFORTE, positiva PARIGI.

* MEDIASET domina l‘FTSE Mib con un balzo dell‘8% dopo la promozione di Credit Suisse a ‘outperform’ e il -4,4% di ieri. Il report, spiega un trader, ha evidentemente “suggerito” alcune ricoperture.

* Balzo improvviso di FIAT che tiene un rialzo del 3,5%. I trader non citano motivazioni particolari ma parlano di ricoperture da parte di alcuni fondi.

FIAT INDUSTRIAL guadagna 1% dopo che Barclays ha alzato il target price a 11 euro da 10 con giudizio ‘overweight’.

* Toniche le banche tutte in rialzo tra l‘1 e il 2%: aiutano lo spread Btp/Bund che scende leggermente verso i 260 punti e favorisce una percezione di minore rischiosità legata al paese e il successo dei collocamenti di bond di alcuni istituti di ieri.

* In controtendenza DIASORIN ieri invece sugli scudi con un rialzo del 4%.

* TI MEDIA sale del 4% in attesa della conclusione del Cda di TELECOM ITALIA di oggi. Una fonte ha riferito che Clessidra potrebbe considerare anche l‘ipotesi di un‘Opa sul titolo a patto di non cambiare l‘esborso complessivo.

* MAIRE TECNIMONT sugli scudi dopo la richiesta di danni da 1,3 miliardi di dollari inoltrata contro Endesa nell‘ambito di una procedura arbitrale in corso a Parigi. ENEL cede oltre 1%.

* Precipita INDESIT. Ieri Maria Paola Merloni ha smentito a Reuters l‘intenzione di mettere in vendita la società e disaccordi con gli altri membri della famiglia.

* Vola DMAIL su cui oggi è inibita l‘immissione di ordini senza limite di prezzo. La società ha precisato in una nota di non avere sottoscritto alcun accordo per la cessione delle partecipazioni o delle aziende detenuta da Dmail. 

* Rialzo a doppia cifra anche per LVENTURE GROUP dopo che ieri il Cda ha approvato i termini dell‘aumento di capitale e il piano industriale.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below