7 settembre 2012 / 15:57 / tra 5 anni

Borsa Milano, finanziari festeggiano calo spread, brilla Mps

MILANO, 7 settembre (Reuters) - Chiusura in denaro per gli indici di Piazza Affari che hanno continuato a beneficiare dell‘onda lunga del nuovo piano Bce di acquisti di titoli di stato e del conseguente ridimensionamento dello spread Bund-Bpt a 360 punti.

A metà pomeriggio i dati sulla crescita degli occupati statunitensi ad agosto inferiori alle attese hanno fatto rallentare l‘indice, ma la frenata degli acquisti non è durata a lungo.

A dare forza al rally hanno contribuito anche le ricoperture delle posizioni short: fino a ieri gli operatori avevano infatti scommesso sugli scenari più negativi per la zona euro.

L‘annuncio di Draghi ha favorito in particolare i titoli finanziari contribuendo “ad abbatterne i costi di finanziamento e aiutando il loro patrimonio, molto esposto ai titoli di stato italiani”, dice un trader.

Secondo un recente report di un broker italiano, nei primi sei mesi dell‘anno le banche italiane hanno incrementato l‘esposizione ai governativi del 51%, a 316 miliardi di euro. “Ciò aveva permesso loro di limitare il calo dei ricavi in un contesto di ribassi sui tassi di interesse e di forte deleverage sul versante prestiti”, sostiene il broker, secondo cui tra le più esposte si annoverano UBI e MPS. Proprio quest‘ultima ha brillato oggi mettendo a segno un +10,84%.

L‘indice FTSEMIB chiude bene la seduta a +2,09%, mentre l‘AllShare guadagna l‘1,94%. Si sono scambiati volumi per un controvalore di 2,7 miliardi di euro.

“Grazie alla discesa dello spread, il cui prossimo target è la soglia dei 325 punti, e al di là di eventuali prese di beneficio a venire, il FTSEMIB punta ai 17.000 punti”, commenta un analista.

Gli indici sono supportati anche dalle attese positive per la risposta della Corte costituzionale tedesca sul fondo salva stati, aggiunge l‘analista.

Il benchmark europeo FTSEurofirst 300 guadagna lo 0,09%, mentre gli indici Usa sono misti.

* Ancora in gran spolvero i bancari. In cima al listino brilla MPS (+10,84%) con volumi oltre quattro volte la media: è passato di mano il 5,7% del capitale. Seguono UBI (+4,5%), UNICREDIT (+4,39%), MEDIOLANUM (+3,99%). Bene anche INTESA SP (+1,5%) e BANCO POPOLARE (+1,34%). Scivola invece verso il fondo del paniere POP MILANO che chiude a -1,87% dopo il balzo di ieri. “Su Popolare Milano vediamo un ritracciamento su prese di beneficio, non vedo altri problemi particolari” commenta un analista.

Incerta MEDIOBANCA che chiude a +0,57% dopo un pomeriggio in negativo. Secondo Banca Akros, il titolo è “profondamente sottovalutato ai prezzi di mercato attuali, anche dopo il rally delle ultime settimane”. Gli analisti avvalorano le ipotesi di possibili riassetti della società. Il target price è confermato a 5,4 euro, anche se c‘è potenziale di crescita fino a 7,7 “nello scenario migliore”.

* Molto bene TELECOM ITALIA e MEDIASET che chiudono rispettivamente a +6,65% e a 5,57% grazie alla decisa contrazione dei rendimenti dei titoli di stato che fanno tirare il fiato a tutti i gruppi con un importante debito.

* Tra i titoli che risentono positivamente dell‘allentarsi della tensione sul mercato obbligazionario Mediobanca in una nota cita tra le altre anche ATLANTIA (3,34%), ENEL (+3,35%), ENI (+1,7%), FINMECCANICA (+1,65%) e PRYSMIAN (+2,29%).

* Fuori dal paniere crolla EDISON (-19,31%) in vista del delisting il prossimo 11 settembre.

* Spende il pomeriggio in asta di volatilità per eccesso di ribasso RCS (-28,44%) su cui proseguono le prese di profitto dopo il rally forsennato delle ultime sedute. Sull‘andamento in borsa del titolo è stato presentato oggi in procura a Milano un esposto in cui viene ipotizzato il reato di insider trading.

* In denaro IREN (+%) che sta valutando l‘uscita dall‘azionario di Edipower con la cessione della propria quota del 21% ad A2A.

* Perde terreno CAMFIN (-6,44%), ancora preda della speculazione retail, dopo i recenti rialzi.

** AZIONARIO ITALIANO ** I prezzi delle azioni trattate sul mercato telematico italiano possono essere visualizzati con un doppio click sui seguenti codici ........

Market statistics................................ 20 maggiori rialzi (in percentuale).............. 20 maggiori ribassi (in percentuale).............

Indice FTSE IT Allshare Indice FTSE Mib....... Indice FTSE Italia Star Indice FTSE Italia Mid Cap... Indice FTSE Italia Small Cap Indice FTSE Italia Micro Cap. Guida per azionario Italia....

** DERIVATI DI BORSA ** Futures su FTSE Mib..........<0#IFS:> Mini FTSE Mib.................<0#IFM:> Guida a futures e opzioni.... Guida a opzioni..............

** BORSE EUROPEE ** Commento su titoli europei ........ Speed guide borse europee.......... Indici pan europei ........ Dati analitici paneuropei... Indice FTSEurofirst 300.......... Indice Stoxx..................... Indice Eurostoxx................. Maggiori rialzi/ribassi settori Stoxx ........ Maggiori rialzi/ribassi settori Eurostoxx..... 10 maggiori rialzi/ribassi titoli Stoxx....... 10 maggiori rialzi/ribassi titoli Euro Stoxx.. 25 maggiori rialzi europei......... 25 maggiori ribassi europei........ 25 titoli più attivi in valore .... Guida a informazioni Reuters ....... Guida a azionario .................. Chain degli indici italiani

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below