4 settembre 2012 / 15:57 / tra 5 anni

Piazza Affari chiude in negativo, bancari contrastati

MILANO, 4 settembre (Reuters) - Chiude in negativo Piazza Affari, limitando comunque le perdite rispetto alle altre borse europee, dopo una giornata di trading incerto e ancora influenzato dall‘attesa sugli esiti dell‘incontro della Bce di giovedì.

“Oggi si è visto un mercato sostanzialmente tranquillo” commenta un trader. “L‘indice è girato in negativo sull‘influenza dei dati Ism Usa, mentre in Italia sono andati molto bene i titoli di stato”.

In generale, secondo l‘operatore, l‘attenzione degli investitori in questi giorni si concentra più sull‘andamento dei governativi, specialmente quelli a breve scandenza, che non sull‘azionario.

Nella seduta di oggi il paniere milanese si è portato ai nuovi massimi intraday da inizio aprile di 15.383,41 punti.

“L‘azionario italiano ha annullato così le perdite dai livelli di inizio anno, riportandosi in territorio leggermente positivo” nota Maurizio Milano di Banca Sella. “Pur rimanendo tra gli indici meno performanti dell‘area euro, va sottolineato il buon recupero in termini di forza relativa dell‘ultimo mese”.

L‘indice FTSEMib termina la seduta in calo delo 0,29% a 15.222,63 punti, mentre l‘Allshare cede lo 0,39%. Si sono scambiati volumi per un controvalore di circa 1,3 miliardi di euro.

Il benchmark europeo FTSEurofirst 300 scende dell‘1,08%.

* Contrastato il paniere delle banche. Il restringimento del differenziale Btp-Bund favorisce il trend positivo dei bancari più esposti ai titoli di Stato come MEDIOLANUM in rialzo del 6,69%, la migliore dell‘indice milanese. Seguono MEDIOBANCA, che balza del 4,3% rompendo l‘area dei 3,80, e UNICREDIT (+1,13%) che oggi ha lanciato un bond da un miliardo con un rendimento inferiore rispetto all‘indicazione iniziale. Negative le popolari, con l‘eccezione di BP EMILIA (+0,45%), che “vedono un consolidamento” dopo il rally della scorsa settimana post trimestrali. Negativa anche MPS (-1,37%).

* Pesanti FIAT (-1,49%) e FIAT INDUSTRIAL (-2,34%), influenzate dai dati negativi sul comparto. I titoli ampliano le perdite sulle dichiarazioni dell‘Ad Sergio Marchionne di un outlook pessimista sul mercato europeo nel 2012-2013. Non incide invece la notizia delle vendite in crescita di Chrysler.

“Il titolo Fiat perde quota ma la discesa è ancora limitata, considerato lo scenario drammatico in cui è inserito il comparto” nota un trader.

* A2A recupera il calo di ieri posizionandosi bene sul listino milanese a +3,6%. Uno spunto per gli acquisti è arrivato oggi dalle dichiarazioni dell‘AD della Cdp Giovanni Gorno Tempini, che ha aperto all‘investimento del Fondo Strategico Italiano (controllata di Cdp) in altre multiutilities dopo quello in Hera.

* Giornata di acquisti anche per FINMECCANICA (+4,65%) ispirata dai potenziali nuovi ordini che potrebbero arrivare dalla Polonia, dove si tiene in questi giorni il Salone dell‘industria della difesa. Secondo i giornali il budget del governo polacco è di circa 1,5 miliardi.

* Tra i difensivi, in luce DIASORIN su cui si scambiano “volumi mostruosi. A monte potrebbe esserci il deciso buy di qualcuno” commenta un dealer. Il titolo chiude a 2,3% con scambi otto volte superiori alla media. Passa di mano il 3,2% del capitale.

* Su ENI, che cede l‘1,48%, continua a pesare la prospettiva del collocamento del 3,4% in capo alla Cdp nel quadro del riassetto di Snam.

* Inverte il trend, dopo i recenti guadagni, CAMFIN , che chiude a -14,47% con scambi 14 volte superiori alla media giornaliera. Gli investitori sono in attesa di sviluppi sulla vicenda Malacalza-Pirelli.

* Dopo il crollo della mattinata RCS riprende a correre e chiude in rialzo del 17% in una seduta che ha visto il titolo oscillare fra un minimo di 1,40 e il record di 2 euro, con volumi decisamente corposi e il 2,2% del capitale scambiato.

I realizzi colpiscono invece gli altri titoli del settore, contagiati nei giorni scorsi dal balzo del gruppo di via Rizzoli. MONDADORI cede il 5,3%, Il SOLE24ORE il 4,24%, L‘ESPRESSO il 6,03%.

* Nel secondo dei cinque giorni di asta sull‘inoptato, UNIPOL e FONSAI perdono terreno in borsa chiudendo rispettivamente a -3,19% e -2,24%, allineandosi ai prezzi d‘esercizio dell‘aumento.

Si muove in controtendenza MILANO ASSICURAZIONI che guadagna +1,13% dopo una giornata caratterizzata da volumi consistenti.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

AZIONARIO ITALIANO ** I prezzi delle azioni trattate sul mercato telematico italiano possono essere visualizzati con un doppio click sui seguenti codici ........

Market statistics................................ 20 maggiori rialzi (in percentuale).............. 20 maggiori ribassi (in percentuale).............

Indice FTSE IT Allshare Indice FTSE Mib....... Indice FTSE Italia Star Indice FTSE Italia Mid Cap... Indice FTSE Italia Small Cap Indice FTSE Italia Micro Cap. Guida per azionario Italia....

** DERIVATI DI BORSA ** Futures su FTSE Mib..........<0#IFS:> Mini FTSE Mib.................<0#IFM:> Guida a futures e opzioni.... Guida a opzioni..............

** BORSE EUROPEE ** Commento su titoli europei ........ Speed guide borse europee.......... Indici pan europei ........ Dati analitici paneuropei... Indice FTSEurofirst 300.......... Indice Stoxx..................... Indice Eurostoxx................. Maggiori rialzi/ribassi settori Stoxx ........ Maggiori rialzi/ribassi settori Eurostoxx..... 10 maggiori rialzi/ribassi titoli Stoxx....... 10 maggiori rialzi/ribassi titoli Euro Stoxx.. 25 maggiori rialzi europei......... 25 maggiori ribassi europei........ 25 titoli più attivi in valore .... Guida a informazioni Reuters ....... Guida a azionario .................. Chain degli indici italiani

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below