26 giugno 2012 / 15:49 / 5 anni fa

Borsa Milano in calo, prevale volatilità, giù ciclici, Mps pesante

MILANO, 26 giugno (Reuters) - Piazza Affari archivia in
rosso un'altra seduta nervosa, caratterizzata da un tasso di
volatilità alle stelle.
    Investitori e operatori restano scettici riguardo all'esito
del vertice dei leader europei, in programma tra il 28 e il 29
giugno.
    "La nostra view è che la tensione rimarrà molto alta e che
la volatilità caratterizzerà le borse ancora per qualche
seduta", commenta Vincenzo Longo, market strategist di IG
Markets. "Al momento, l'unica cosa che può riportare la calma è
un'azione congiunta tra le banche centrali, che allontani i
timori almeno nel breve. I mercati si stanno preparando, seduta
dopo seduta, a un nulla di fatto nel Consiglio europeo".
    I segnali di rallentamento dell'economia mondiale
contribuiscono a penalizzare l'azionario. "Per quanto le
quotazioni borsistiche siano depresse", spiega un investitore
finanziario, "le aziende non sono affatto a sconto rispetto ai
fondamentali e alle prospettive".  
    Dopo aver galleggiato a lungo attorno alla parità, il
listino milanese è stato affossato, nell'ultima parte della
seduta, dalla flessione oltre le attese dell'indice sulla
fiducia dei consumatori Usa di giugno. 
    Un tentativo di risalita nel finale è stato stroncato dalle
parole che avrebbe detto Angela Merkel sulla responsabilità
condivisa sul debito. 
    In chiusura, l'indice FTSE Mib ha perso l'1,11%,
tornando sotto la soglia dei 13.000 punti (12.968,18 punti la
chiusura, 12.914,35 punti il minimo intraday) per la prima volta
dal 19 giugno. L'AllShare è arretrato dell'1,03% e il
MidCap dell'1,31%. Volumi per un controvalore di circa
1,26 miliardi di euro.
    
    * Finanziari ancora con il segno meno: il paniere delle
banche italiane ha perso l'1,85%. INTESA
SANPAOLO è arretrata nel finale (-0,77%), mentre
UNICREDIT ha ceduto il 2,44%. Deboli MEDIOLANUM
 (-2,88%), POPOLARE MILANO (-2,65%), POPOLARE
EMILIA ROMAGNA (-4,43%), BANCO POPOLARE 
(-3,5%) e UBI (-3,33%).
    * Capitolo a parte per MONTEPASCHI, che ha
lasciato sul terreno il 5,27% nella giornata in cui il governo
ha annunciato la sottoscrizione di nuovi strumenti finanziari,
simili ai Tremonti-bond, per un massimo di 3,9 miliardi.
 
    I trader sono tendenzialmente negativi sull'operazione. "E'
un regalo", dice un dealer, "o forse neanche quello, visto che
dovanno pagare dei bei tassi di interesse ed è l'unico modo per
arrivare al Core Tier dell'Eba: non riescono a vendere nulla". 
    "Non penso sia una buona notizia", afferma un altro
operatore. "Ci attendevamo fino a 1,2 miliardi di euro di nuovi
Tremonti-bond, mentre il bisogno effettivo apparentemente è fino
a 2 miliardi".
    * MEDIOBANCA ha limitato le perdite (-0,76%).
Procede l'iter per arrivare alla fusione tra UNIPOL 
(-5,95%) e il gruppo FONSAI (-4,96%)-PREMAFIN
 (-3,5%), operazione che vede Piazzetta Cuccia nel
ruolo di regista. 
    * Progressi timidi o flessioni contenute per alcuni fra i
titoli maggiormente penalizzati ieri: TELECOM ITALIA 
+0,42%, ENEL +0,34%, ENEL GREEN POWER -0,17%
e GENERALI invariata. 
    * Non si arresta la caduta di A2A (-4,78%), mentre,
restando alle utilities, IREN (-5,28%).
    * ANSALDO STS (-3,61%), secondo un trader, ha
risentito della decisione di un broker italiano di tagliarne il
target price.
    * Realizzata IMPREGILO (-5,05%), al centro di uno
scontro tra Gavio e Salini per conquistarne il controllo.
    * I profit warning lanciati recentemente da alcuni colossi
dell'alimentare e del retail, riferiscono gli operatori, pesano
sui gruppi maggiormente legati ai consumi, come CAMPARI
 (-1,88%), TOD'S (-1,87%) e FERRAGAMO
 (-2,27%). Fuori dal paniere principale, STEFANEL
 -11,76%.
    * In generale, il rallentamento dell'economia mondiale si
traduce in flessione dei titoli ciclici, come STMICROELECTRONICS
 (-5,22%) e FIAT (-2,89%). StM, in particolare,
ha pagato dazio al taglio dell'outlook sulle vendite del terzo
trimestre fiscale da parte di Infineon. 
    * Poco mossa SAIPEM (-0,64%), nella giornata in
cui ha annunciato nuovi contratti per 500 milioni di dollari.
    
    * Tra le small e mid cap, spunti (ma senza volumi) per
BIANCAMANO (+15,48%), SAT (+6,19%) e
MEDIACONTECH (+5,42%).
        
              
          ** AZIONARIO ITALIANO **
I prezzi delle azioni trattate sul mercato telematico italiano 
possono essere visualizzati con un doppio click sui seguenti 
codici ........   
                  
                
Segmento Blue Chip .................. 
Segmento Standard Classe 1 .......... 
Segmento Standard Classe 2 .......... 
     
Market statistics................................ 
20 maggiori rialzi (in percentuale).............. 
20 maggiori ribassi (in percentuale)............. 
    
Indice FTSE IT Allshare 
Indice FTSE Mib.......  
Indice FTSE Italia Star 
Indice FTSE Italia Mid Cap... 
Indice FTSE Italia Small Cap 
Indice FTSE Italia Micro Cap. 
Guida per azionario Italia.... 
    
    ** DERIVATI DI BORSA ** 
Futures su FTSE Mib..........<0#IFS:>
Mini FTSE Mib.................<0#IFM:>
Guida a futures e opzioni.... 
Guida a opzioni..............  
    ** BORSE EUROPEE **
 Commento su titoli europei ........ 
 Speed guide borse europee.......... 
 Indici pan europei ........ 
 Dati analitici paneuropei... 
 Indice FTSEurofirst 300.......... 
 Indice Stoxx..................... 
 Indice Eurostoxx................. 
 Maggiori rialzi/ribassi settori Stoxx ........ 
 Maggiori rialzi/ribassi settori Eurostoxx..... 
 10 maggiori rialzi/ribassi titoli Stoxx....... 
 10 maggiori rialzi/ribassi titoli Euro Stoxx.. 
 25 maggiori rialzi europei......... 
 25 maggiori ribassi europei........ 
 25 titoli più attivi in valore .... 
    
  
    
Sul sito  www.reuters.it  altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below