11 gennaio 2012 / 16:48 / tra 6 anni

Borsa Milano positiva, giù auto ed energia, bene UniCredit e Pop MI

MILANO, 11 gennaio (Reuters) - Piazza Affari chiude un‘altra seduta con il segno più, confermando, però, il trend degli ultimi mesi, ovvero altissimo tasso di volatilità e nervosismo.

Il listino di Milano ha oscillato a lungo, prendendo una direzione rialzista sulle dichiarazioni di Angela Merkel nel corso della conferenza stampa al termine dell‘incontro con Mario Monti.

L‘avvio zoppicante di Wall Street ha provocato una marcia indietro, ma l‘azionario italiano ha continuato a procedere a strappi, trovando la forza per un piccolo scatto di reni nel finale.

In chiusura, l‘indice FTSE Mib ha guadagnato lo 0,25%, l‘AllShare lo 0,23% e il MidCap lo 0,19%.

Volumi per un controvalore di circa 1,6 miliardi di euro.

* Terzo giorno di aumento di capitale e secondo di rally per UNICREDIT : +5,53%, a 2,5580 euro, in chiusura, dopo aver toccato quota 2,5940 euro. Il diritto ha messo a segno un progresso del 36,47%. Secondo l‘interpretazione degli operatori, le oscillazioni violente di titolo e diritto dell‘istituto guidato da Federico Ghizzoni non sono legati a strane manovre, ma a movimenti tecnici che coinvolgono soprattutto le opzioni. Consob ha avviato accertamenti sulle comunicazioni di Blackrock riguardanti la partecipazione nel capitale di UniCredit.

* In volo POPOLARE MILANO (+9,37%), premiata per la nomina di Piero Montani ad amministratore delegato.

* In sofferenza da tempo, MONTEPASCHI ha risollevato la testa (+8,05%). Bene, nel complesso, gli altri titoli bancari: POPOLARE EMILIA ROMAGNA +4,07%, BANCO POPOLARE +4,55% e INTESA SANPAOLO +1,53%. In controtendenza MEDIOBANCA : -0,25%.

* Restando ai finanziari, bene il risparmio gestito, nella giornata in cui AZIMUT (+1,21%) e BANCA GENERALI (+2,29%) hanno comunicato di aver archiviato il 2011 con una raccolta positiva. In scia MEDIOLANUM (+2,01%).

* Dopo lo sprint di ieri, l‘automotive è stato colpito dalle prese di beneficio. FIAT ha lasciato sul terreno il 2,59% mentre FIAT INDUSTRIAL è salita dello 0,28% ed EXOR del 2,21%. Nel settore, PIRELLI -4,47%.

* Brillante AUTOGRILL (+4,05%), che si è giovata dell‘ampliamento della collaborazione con Starbucks in Francia e Olanda.

* LUXOTTICA (+2,61%) ha beneficiato della promozione ad ‘overweight’ da ‘equal-weight’ varata da Barclays.

* Male le utilities europee (-1,19%), nella giornata in cui la tedesca E.On ha annunciato l‘acquisizione del 10% della brasiliana Mpx Energia per 471 milioni di dollari. A Milano, ENEL - che, secondo gli analisti, ora dovrà fare i conti con E.On sul mercato dell‘America Latina - ha perso l‘1,92% e A2A l‘1,03%. In calo anche TERNA (-1,52%) e SNAM RETE GAS (-1,01%), nonché ENEL GREEN POWER (-1,85%).

* Brutta giornata per alcuni titoli che nelle ultime sedute avevano recuperato parte delle perdite sofferte nel 2011, come ATLANTIA (-3,24%), STMICROELECTRONICS (-2,04%), CAMPARI (-1,82%) e TOD‘S (-1,69%).

* Prosegue, invece, la risalita di FINMECCANICA (+5,88%) e PRYSMIAN (+2,64%).

* Pesanti i petroliferi in Europa (-1,99%), complice la caduta della spagnola Repsol in seguito alla cessione del 5% del capitale proprio per 1,364 miliardi di euro. A Piazza Affari, ENI è arretrata dello 0,6% e SAIPEM dello 0,17%.

* Tra gli energetici, in denaro le società legate alle fonti rinnovabili. Un dealer parla di “movimenti speculativi”, conseguenza anche all‘attesa di un consolidamento nel comparto. ERGYCAP è balzata del 4,93%. PRAMAC è salita del 5,67% e K.R. ENERGY del 7,98%. In direzione opposta KERSELF : -3,89%.

* Tira il fiato, dopo una lunga corsa, PREMAFIN : -8,23%. Bene FONDIARIA-SAI (+1%), giù MILANO ASSICURAZIONI (-1,72%). UNIPOL (+4,48%) recupera una piccola parte dell‘emorragia subìta da quando si è inserita nella partita per il riassetto del gruppo Ligresti.

* Ultimo giorno di contrattazione dei diritti per la sottoscrizione dell‘aumento di capitale della JUVENTUS , operazione che si chiuderà il prossimo 18 gennaio. I diritti sono precipitati (-92,42%), mentre il titolo ha proseguito la flessione cominciata giorni fa, lasciando sul terreno il 6,77%.

* INVESTIMENTI E SVILUPPO pesante (-8,55%): il socio Fallimento Exeufis in liquidazione ha ricevuto l‘autorizzazione a cedere le azioni dell‘investiment company, pari all‘8,6868% del capitale.

** AZIONARIO ITALIANO ** I prezzi delle azioni trattate sul mercato telematico italiano possono essere visualizzati con un doppio click sui seguenti codici ........

Segmento Blue Chip .................. Segmento Standard Classe 1 .......... Segmento Standard Classe 2 ..........

Market statistics................................ 20 maggiori rialzi (in percentuale).............. 20 maggiori ribassi (in percentuale).............

Indice FTSE IT Allshare Indice FTSE Mib....... Indice FTSE Italia Star Indice FTSE Italia Mid Cap... Indice FTSE Italia Small Cap Indice FTSE Italia Micro Cap. Guida per azionario Italia....

** DERIVATI DI BORSA ** Futures su FTSE Mib..........<0#IFS:> Mini FTSE Mib.................<0#IFM:> Guida a futures e opzioni.... Guida a opzioni..............

** BORSE EUROPEE ** Commento su titoli europei ........ Speed guide borse europee.......... Indici pan europei ........ Dati analitici paneuropei... Indice FTSEurofirst 300.......... Indice Stoxx..................... Indice Eurostoxx................. Maggiori rialzi/ribassi settori Stoxx ........ Maggiori rialzi/ribassi settori Eurostoxx..... 10 maggiori rialzi/ribassi titoli Stoxx....... 10 maggiori rialzi/ribassi titoli Euro Stoxx.. 25 maggiori rialzi europei......... 25 maggiori ribassi europei........ 25 titoli più attivi in valore ....

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below