6 agosto 2008 / 11:06 / tra 9 anni

Borsa Milano gira in negativo,giù Telecom, Mediaset, su Atlantia

MILANO, 6 agosto (Reuters) - Piazza Affari annulla i guadagni della mattinata in coda alle altre borse europee dopo l‘uscita di dati macro dalla Germania.

Sul mercato si fa sentire anche il peso dei risultati di Freddie Mac FRE.N, secondo maggior erogatore americano di mutui, che ha annunciato la quarta trimestrale negativa consecutiva con perdite superiori alle attese degli analisti.

“Il mercato è volatile. Sono bastate poche notizie per fargli cambiare marcia”, ha detto un trader.

Alle 13,00 l‘indice S&P/Mib .SPMIB è in ribasso frazionale dello 0,05% e il Mibtel .MIBTEL in rialzo dello 0,04%, mentre l‘AllStars .ALLST è in calo dello 0,23%.

* ATLANTIA (ATL.MI) resta in testa al listino principale con un rialzo del 6%. La società di concessioni autostradali che fa capo alla famiglia Benetton ha annunciato ieri, a mercati chiusi, un aumento di utili e ricavi nel primo semestre e ha detto di attendersi per fine anno un miglioramento dei risultati di gestione, nonostante il rallentamento del traffico autostradale.

Per Lehman Brothers, si legge in una nota, l‘attuale prezzo di mercato sconta eccessivamente i timori sulla scarsità di traffico. Secondo Cazenove, i risultati “confermano la capacità di Atlantia di ottenere una performance solida anche in una congiuntura negativa”.

* Frenano le banche di pari passo con l‘indice Stoxx europeo di settore .SX7P, che segna un incremento dello 0,43%. BANCO POPOLARE BAPO.MI guadagna l‘1,97%, MPS (BMPS.MI) lo 0,89% e MEDIOBANCA (MDBI.MI) lo 0,56%. INTESA SANPAOLO (ISP.MI) gira in rosso e perde lo 0,2%, UNICREDIT (CRDI.MI) cede l‘1,12% e MEDIOLANUM MED.MI l‘1,83%.

* Piatta IMPREGILO IPGI.MI. Oggi Finanza&Mercati scrive che, secondo il legale della società, il collegio giudicante del tribunale di Napoli tornerà a riunirsi il prossimo 8 settembre per decidere sul dissequestro.

* Sul fronte delle vendite si evidenzia MEDIASET (MS.MI) che perde il 2,48% dopo esser cresciuta ieri del 6,20%.

* Male TELECOM ITALIA (TLIT.MI), che arretra del 2% anche sul taglio del target price a 1,25 euro da 1,55 da parte di Societe Generale. Sul titolo, osserva un trader, “si riflette anche una certa debolezza del settore europeo”, il cui Stoxx .SXKP segna un calo dello 0,76%.

* Si alleggerisce rispetto all‘apertura PIRELLI PECI.MI, in parità all‘indomani dell‘annuncio della semestrale. Peggiora invece AUTOGRILL (AGL.MI) (-1,67%).

* Performance inferiore alla media europea di settore per i cementiferi. ITALCEMENTI ITAI.MI è piatta a -0,1% e BUZZI UNICEM (BZU.MI) scende dello 0,43% a fronte di un guadagno dell‘1,82% dello Stoxx ‘constructions and materials’ .SXOP.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below