6 agosto 2008 / 07:54 / 9 anni fa

Borsa Milano chiude in rialzo, bene banche, forte Atlantia

MILANO (Reuters) - Piazza Affari ha chiuso in rialzo una seduta volatile sullo stesso tono delle borse europee ignorando l‘andamento negativo di Wall Street.

<p>Un trader nella "arena" del New York Stock Exchange. REUTERS/Mike Segar</p>

Il listino milanese è stato sostenuto dai bancari, che proseguono il recupero, e dai titoli energetici nonostante il ripiegamento del greggio nel finale di seduta, mentre corre Atlantia dopo i risultati semestrali annunciati ieri a mercati chiusi.

“Il mercato ha voglia di salire e credo che, a meno di notizie particolarmente negative, questo recupero potrà proseguire”, commenta un trader.

L‘indice S&P/Mib termina in rialzo dello 0,91% e il Mibtel dell 0,97%, mentre l‘AllStars è in progresso dello 0,41%. Volumi per 3 miliardi di euro.

* ATLANTIA star del paniere principale con un rialzo del 6,35% dopo i dati semestrali giudicati positivi dal mercato. Secondo Cazenove, i risultati “confermano la capacità di Atlantia di ottenere una performance solida anche in una congiuntura negativa”.

* Tra gli energetici e settori collegati svetta TENARIS a +4,34% in attesa dei risultati del trimestre che secondo un trader sono attesi “positivi” e sulla scia del recupero del settore delle risorse di base.

Bene anche SAIPEM e ENI in un settore Oil & Gas europeo in rialzo dell‘1,6%.

* Bancari generalmente positivi in tutta Europa dopo i risultati migliori delle attese della francese Bnp Paribas. A Milano la migliore nell‘S&P/Mib è BANCO POPOLARE a +2,79%, seguita da POP MILANO (+1,95%) e , MPS a +1,26%.

* Prosegue il recupero anche GEOX (+4,12%) mentre, sempre nel lusso, frena LUXOTTICA (+0,34%) dopo la corsa della vigilia. Si conferma l‘interesse su PIRELLI (+2,54%) già forte ieri sulla semestrale.

* Sul fronte delle vendite male TELECOM ITALIA, che arretra dello 0,95% anche sul taglio del target price a 1,25 euro da 1,55 da parte di Societe Generale. Sul titolo, osserva un trader, “si riflette anche una certa debolezza del settore europeo”, il cui Stoxx è poco mosso.

Un trader parla di attese di deboli risultati trimestrali che saranno comunicati venerdì prossimo.

* Performance decisamente inferiori al settore europeo per i cementiferi. Tornano le vendite su ITALCEMENTI, la peggiore dell‘S&P/Mib con -1,6% mentre BUZZI UNICEM scende dello 0,22% a fronte di un guadagno del 2,57% dello Stoxx ‘constructions and materials’.

* In calo anche A2A (-0,48%) dopo i dati del semestre che hanno mostrato una discesa dell‘utile netto del 34%. Prese di beneficio su AUTOGRILLL (-0,55%) dopo il balzo della vigilia.

* Tra gli editoriali sale di oltre il 2,3% SEAT, piatta MEDIASET, mentre RCS sale dell‘1,7% dopo i risultati del secondo trimestre in netto calo e le previsioni di risultati operativi 2008 inferiori al 2007, “guidance già scontata dlla maggior parte degli analisti”, dice un analista.

* Tra i minori DMT chiude in rialzo del 2,45% in attesa dell‘acquisto delle torri di Atlantia, secondo quanto riferiscono a Reuters alcune fonti

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below