24 settembre 2013 / 16:01 / 4 anni fa

Borsa Milano chiude in rialzo, bene Telecom, forte Mediobanca

MILANO, 24 settembre (Reuters) - Chiusura positiva a Piazza Affari che, dopo una leggera correzione nelle ultime due sedute, riprende il cammino rialzista in un clima di mercato sereno in tutta Europa.

La giornata sulla borsa milanese è stata dominata dalla notizia dell‘accordo Telco-Telefonica con i titoli coinvolti nell‘operazione in luce fin dalle prime battute.

“Il tema Telecom è stato quello assolutamente dominante di tutta la seduta”, commenta un trader.

“In generale, l‘indice milanese ha confermato la rottura di importanti livelli tecnici e che considero un segnale importante. Con l‘elezioni tedesche concluse senza grosse sorprese e Wall Street ancora attorno ai massimi, l‘azionario italiano ha ancora spazi di risalita e di chiusura dei gap con altre borse”, continua.

Il FTSE Mib termina a +0,85%, mentre il FTSE All Share avanza dello dello 0,75%. La piazza milanese è la migliore di Europa che vede il FTSEurofirst 300 in rialzo dello 0,16%.

Volumi per 2,2 miliardi di euro circa.

* TELECOM ITALIA chiude con un guadagno dell‘1,69% a 0,60 euro dopo un balzo fino a sfiorare il 5% in avvio, con scambi vorticosi, pari a oltre il 4% del capitale.

Il mercato ha accolto positivamente anche se con cautela, l‘accordo raggiunto nella notte fra i soci italiani di Telco e Telefonica che consente all‘operatore spagnolo di rafforzare la propria partecipazione nella holding di controllo dell‘ex monopolista e ai suoi partner di uscire dall‘investimento.

Tra gli azionisti italiani di Telco, MEDIOBANCA festeggia con un balzo di circa 3,6% la plusvalenza di circa 60 milioni che realizzerà nell‘ambito dell‘operazione, in particolare in seguito al parziale acquisto del prestito soci da parte di Telefonica. [ID: nL5N0HK0TZ]

GEENERALI che, nell‘ambito dell‘operazione, svaluterà la quota Telco per 65 milioni, guadagna l‘1,4%.

Più indietro INTESA SANPAOLO, in rialzo dello 0,41%

* Guadagni nel risparmio gestito con AZIMUT a +2,8% dopo che Citigroup ha avviato la copertura con “buy”, insieme a BANCA GENERALI, che sale dell‘1,7%.

* Acquisti sui titolo della galassi FONSAI -UNIPOL in un mercato che attende con serenità gli ultimi passi formali della fusione e torna a concentrarsi sulle prospettive operative del nuovo gruppo. Fonsai, maglia rosa del Ftse Mib, segna un rialzo del 4,4%, Unipol +3,15%, Premafin +5,5% e Milano Assicurazioni +4% circa.

* Tra gli altri spunti positivi FIAT INDUSTRIAL sale del 3,3%, mentre ENEL del 2,5% spinta dalla notizia della cessione di asset in Russia per 1,8 miliardi di dollari.

* Debole invece FIAT (-0,4%) che ha presentato la domanda di ammisione alla quotazione a Wall Street di Chrysler.

* TENARIS cede lo 0,4% sulla scorta della bocciatura a “sell” da parte di Ubs.

*Fuori dal paniere principale IMMSI I balza del 7% sulle speculazioni attorno all‘eventuale aumento della quota di Air France in Alitalia.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below