18 giugno 2012 / 15:43 / tra 5 anni

Borsa Milano pesante su incertezze dopo Grecia, stacco dividendi

MILANO, 18 giugno (Reuters) - Piazza Affari archivia in calo
una seduta che ha deluso le attese di quanti credevano che il
voto greco mettesse il turbo all'ottimismo degli investitori.
    La vittoria ad Atene dei partiti favorevoli ai piani di
salvataggio è stata accolta, inizialmente, con entusiasmo.
Progressivamente, però, è apparso chiaro che per la zona euro
nulla è cambiato.
    Secondo Ad van Tiggelen, senior strategist di Ing Investment
Management, la situazione europea ha molti punti di contatto con
quella vissuta dal Giappone da circa venti anni. "Guardando
all'esperienza nipponica", sostiene van Tiggelen, "bisognerebbe
focalizzare gli investimenti su società con un orientamento
internazionale, piuttosto che con un approccio domestico;
società con una buona crescita dei dividendi, piuttosto che
quelle con elevato dividendo; società con un modello di business
difensivo, piuttosto che quelle cicliche".
    La performance del listino milanese è stata penalizzata
dallo stacco di dividendi per 2,8 miliardi, che
pesa per "l'1,2% sull'indice", afferma Vincenzo Longo, market
strategist di IG Markets Italy.
    "La vittoria di Samaras", argomenta Longo, "ha scongiurato
per il momento un'uscita dall'area euro, ma il paese dovrà ora
negoziare il memorandum con la troika a partire già dal prossimo
meeting del 21 giugno o al massimo entro la settimana successiva
viste le malridotte casse dello Stato. Questo sarà ora il vero
scoglio da superare".
    In un report di Credit Suisse si legge che le elezioni in
Grecia non hanno cambiato la percentuale di possibilità che la
Grecia lasci l'area euro entro quest'anno, che resta pari al
20%.   
    In chiusura, l'indice FTSE Mib ha perso il 2,85%.
L'AllShare è arretrato del 2,52% e il MidCap
 dell'1,3%. Volumi per un controvalore di circa 1,7
miliardi di euro.
    
    * Male i finanziari, con il paniere delle banche italiane
 che ha lasciato sul terreno il 3,89%.
MEDIOLANUM ha ceduto il 5,52%, POPOLARE EMILIA ROMAGNA
 il 4,74%, MEDIOBANCA il 5,34%, UNICREDIT
 il 4,26%, MONTEPASCHI il 3,43%, UBI <UBI,MI>
il 3,08% e POPOLARE MILANO il 3,26%. Poco meglio
INTESA SANPAOLO (-2,58%) e BANCO POPOLARE 
(-0,97%).
    * Lo stacco della cedola spiega le discese di A2A 
(-5,11%), ENEL (-3,18%), EXOR (-1,47%) e
TERNA (-0,76%), mentre non ne ha risentito PARMALAT
 (+1,09%) .
    * In volo STMICROELECTRONICS (+3,01%), sulla stessa
lunghezza d'onda del paniere europeo dei tecnologici 
(+0,95%).
    * Tonica FINMECCANICA (+2,04%): secondo un dealer,
il titolo ha beneficiato di un report di un broker estero, che
sottolinea la distanza tra le quotazioni attuali e il valore
implicito del gruppo.
    * In evidenza TOD'S (+1,1%): diversi broker hanno
pubblicato report complessivamente positivi dopo un incontro,
avvenuto la settimana scorsa, tra management e analisti.
    * Buoni spunti per PRYSMIAN (+1,95%) e MEDIASET
 (+1,25%), quest'ultima affatto penalizzata dalle
richieste di condanna nel processo sulle presunte irregolarità
nella compravendita di diritti tv e cinematografici.
 
    * Pesante PREMAFIN (-4,27%) e FONDIARIA-SAI
 (-3,16%): il Cda della compagnia si riunirà domani per
valutare le "gravi irregolarità" riscontrate dall'Isvap.
 
    Piatta UNIPOL (-0,06%), in calo MILANO
ASSICURAZIONI (-2,29%).   
    * Tra le mid cap, realizzata, dopo il balzo di venerdì
scorso, ACEA (-9,01%).
    * A picco CREDITO VALTELLINESE (-9,24%):
l'assemblea straordinaria ha approvato la fusione per
incorporazione di Credito Artigiano e la delega al Cda per un
aumento di capitale per massimi 70 milioni.
    * ENGINEERING è arretrata del 4,77%: la società
romana ha pubblicato un comunicato, in seguito ad indiscrezioni
di stampa, per dire che sono in corso negoziati, ancora in fase
preliminare, tra gli azionisti di riferimento e un investitore.
 
    * Al galoppo SCREEN SERVICE (+11,63%), DIGITAL BROS
 (+5,49%) ed ESPRINET (+9,82%), mentre affonda
ARKIMEDICA (-13,43%).
        
              
          ** AZIONARIO ITALIANO **
I prezzi delle azioni trattate sul mercato telematico italiano 
possono essere visualizzati con un doppio click sui seguenti 
codici ........   
                  
                
Segmento Blue Chip .................. 
Segmento Standard Classe 1 .......... 
Segmento Standard Classe 2 .......... 
     
Market statistics................................ 
20 maggiori rialzi (in percentuale).............. 
20 maggiori ribassi (in percentuale)............. 
    
Indice FTSE IT Allshare 
Indice FTSE Mib.......  
Indice FTSE Italia Star 
Indice FTSE Italia Mid Cap... 
Indice FTSE Italia Small Cap 
Indice FTSE Italia Micro Cap. 
Guida per azionario Italia.... 
    
    ** DERIVATI DI BORSA ** 
Futures su FTSE Mib..........<0#IFS:>
Mini FTSE Mib.................<0#IFM:>
Guida a futures e opzioni.... 
Guida a opzioni..............  
    ** BORSE EUROPEE **
 Commento su titoli europei ........ 
 Speed guide borse europee.......... 
 Indici pan europei ........ 
 Dati analitici paneuropei... 
 Indice FTSEurofirst 300.......... 
 Indice Stoxx..................... 
 Indice Eurostoxx................. 
 Maggiori rialzi/ribassi settori Stoxx ........ 
 Maggiori rialzi/ribassi settori Eurostoxx..... 
 10 maggiori rialzi/ribassi titoli Stoxx....... 
 10 maggiori rialzi/ribassi titoli Euro Stoxx.. 
 25 maggiori rialzi europei......... 
 25 maggiori ribassi europei........ 
 25 titoli più attivi in valore .... 
    
  
    
Sul sito  www.reuters.it  altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below