14 giugno 2012 / 15:45 / tra 6 anni

Borsa Milano chiude in rialzo, acquisti banche nel finale

MILANO, 14 giugno (Reuters) - Piazza Affari chiude positiva, sui massimi di seduta, grazie ad acquisti nell‘ultima mezz‘ora dopo una seduta senza direzione, in attesa delle elezioni in Grecia nel fine settimana, che potrebbero essere decisive per il futuro della moneta unica.

Milano sale di oltre l‘1% con Madrid, mentre restano sottotono le altre piazze.

“Non c‘è un mercato, per buona parte della giornata si è fatto poco”, dice un trader. “E’ emerso qualche ricopertura nel finale. Tutti guardano alla Grecia”.

L‘asta di titoli di Stato italiani a medio e lungo termine, che tra gli altri ha collocato Btp a tre anni con un rendimento ai massimi da dicembre, non ha avuto effetti sul mercato, così come i downgrade di Moody‘s.

Tuttavia restano le tensioni relative alla crisi del debito della zona euro, che domenica avrà una tappa fondamentale nelle elezioni politiche greche.

Il rendimento dei titoli di Stato spagnoli a 10 anni ha toccato la soglia critica del 7%, il livello oltre il quale altri paese, Irlanda, Portogallo, Grecia, hanno chiesto gli aiuti internazionali.

L‘indice FTSE Mib chiude in rialzo dell‘1,47%, l‘Allshare dell‘1,13%.

Volumi per circa 1,5 miliardi di euro.

L‘indice FTSEurofirst 300 perde lo 0,32%.

Madrid chiude in rialzo dell‘1,4%, Francoforte -0,24%, Parigi +0,16%.

* UNICREDIT, MEDIOLANUM e POP MILANO salgono del 4% e oltre nel finale. INTESA SANPAOLO segna +2,5%. MPS e UBI registrano rialzi inferiori all‘1%. Lo stoxx europeo di settore è in lieve calo.

* FIAT e FIAT INDUSTRIAL non lontano dalla parità, con il settore a livello europeo che cala invece di quasi il 2%.

* EXOR dopo il -5% di ieri fa meglio delle controllate con un rialzo di oltre il 2%, in vista della fusione tra FI e la divisione Usa Cnh e su possibili nuove integrazioni.

* Cede il 2% STM, dopo che Nokia ha deciso nuovi tagli di posti di lavoro e ha dato un profit warning sul secondo trimestre.

* Rcs in forte rialzo. Il cda convocato per domani pomeriggio, non dovrebbe riservare sorprese e limitarsi a un aggiornamento sull‘andamento della società e, in particolare, sulle trattative con Gallimard per la cessione della controllata francese Flammarion, dicono alcune fonti.

* Negativi i titoli della galassia Ligresti nella giornata in cui il Tribunale di Milano ha dichiarato il fallimento delle holding di famiglia. PREMAFIN cede il 3,4%, FONSAI l‘1,7%.

* ARKIMEDICA chiude in calo dell‘85% a 0,8509 euro a seguito dell‘esecuzione di una serie di operazioni sul capitale sociale previste nella proposta di concordato preventivo.

(Redazione Milano,reutersitaly@thomsonreuters.com,+39 02 66129431, Reuters messaging: stefano.rebaudo.reuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below