6 giugno 2012 / 15:58 / tra 6 anni

Borsa Milano chiude in forte rialzo con banche su ottimismo Europa

MILANO, 6 giugno (Reuters) - Piazza Affari archivia la terza seduta positiva registrando forti guadagni in un mercato che torna fiducioso su un‘azione rapida per affrontare le crisi del debito europea nonsostante alcune dichiarazioni del governatore della Bce Mario Draghi abbiano deluso chi si aspettava misure ulteriori di stimolo all‘economia.

La Bce ha confermato infatti il costo del denaro sui livelli attuali lasciando solo intravedere la possibilità di una prossima mossa espansiva.

Nel consueto discorso che segue la riunione del comitato di politica monetaria Draghi ha inoltre parlato di uno scenario macro che rimane improntato a elevata incertezza per i prossimi mesi, ma le borse hanno però preferito concentrarsi più sui segnali provenienti dall‘Europa di mosse immediate per salvare le banche spagnole in difficoltà.

In un questo contesto gli operatori sono andati a caccia di titoli più depressi, primi fra tutti i bancari.

“Le borse hanno già scontato le difficoltà dell‘economia e soprattutto i problemi della crisi del credito in Europa. Anche se molte incertezze continuano ad emergere i mercati tengono i supporti in quanto i prezzi vengono ritenuti dagli operatori interessanti”, dice Massimiliano Storti di MC Gestioni sgr.

In particolare, aggiunge Storti, gli ultumi movimenti dimostrano che il mercato sta scommettendo sulla permanenza della Grecia nell‘euro e sulla risoluzione delle situazione delle banche spagnole.

Il FTSE Mib balza del 3,5% e l‘All Share del 3,28% con volumi oltre 2,2 miliardi di euro.

Il paniere europeo FTSEurofirst 300 guadagna il 2,3% circa.

* A guidare i rialzi sono soprattutto i bancari. Sul listino milanese brilla POP EMILIA, (+9,7%) beneficiando anche del rating OUTPERFORM con cui Mediobanca ha avviato la copertura sul titolo.

* Rialzi del 6,3% per MEDIOBANCA che continua a seguire la scia dei guadgani di GENERALI (+3,6%) dopo il cambio ai vertici.

* Progressi del 5,3% per INTESA e del 4,4% per UNICREDIT in un settore europeo che sale del 4% circa.

* Sempre nel comparto assicurativo, ma fuori il paniere principale, UNIPOL balza del 3% in attesa delle chiusura delle trattative per l‘integrazione con FONSAI -PREMAFIN. Queste ultime segnano un progresso rispettivamente del 2,3% e dello 0,86%.

* Ancora tra i finanziari a minore capitalizzazione da segnalare il rialzo del 10,7% di BANCA GENERALI che ha fornito il dato sulla raccolta a maggio. Un trader rileva che nonostante la difficile situazione dei mercati la banca registra “un andamento molto positivo della raccolta grazie a posizionamento competitivo e al reclutamento”.

* L‘euforia sui mercati coinvolge anche altri settori: in particolare è da segnalare il +7,1% di FINMECCANICA, il +6,6% di TELECOM ITALIA dopo i recenti minimi e il +4,7% di FIAT INDUSTRIAL.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below