14 maggio 2012 / 15:42 / tra 6 anni

Borsa affossata da timori Grecia, brilla Buongiorno dopo Opa

MILANO, 14 maggio (Reuters) - Piazza Affari aggiorna i minimi dell‘anno in chiusura, archiviando a 13.661 punti una seduta funestata dai timori di uno sgretolamento della zona euro. Il mercato paventa l‘uscita della Grecia, dove manca ancora un accordo politico in grado di garantire continuità agli impegni presi da Atene in cambio degli aiuti internazionali.

L‘indice FTSE Mib cala del 2,74%, l‘indice All Share perde il 2,6%. Volumi a circa 2,9 miliardi di euro.

Il benchmark FTSEurofirst arretra dell‘1,68%.

* BUONGIORNO ha toccato oggi in borsa un massimo di 1,98 euro, pari ad un rialzo del 13,3%, adeguandosi al prezzo di 2 euro dell‘offerta volontaria e totalitaria lanciata da NTT Docomo, tramite la propria controllata tedesca, e preliminare ad una fusione per incorporazione in NTT o in una sua controllata. Il titolo ha scambiato 14 volte la media giornaliera ed è passato di mano il 22,3% del capitale.

* A2A si rafforza ne corso della seduta, sfidando l‘impostazione pesante del mercato insieme a DIASORIN che estende i guadagni di venerdì dopo la pubblicazione dei risultati del primo trimestre e la conferma delle previsioni per l‘esercizio in corso. Un primario broker italiano oggi ha confermato il giudizio “buy” sul titolo della diagnostica.

* MPS prende slancio dopo le dichiarazioni del neo presidente Alessandro Profumo unico fra i titoli bancari che zavorrano il listino milanese in sintonia con l‘andamento del settore nel resto del Vecchio Continente (-2,76% circa).

* Fra i titoli peggiori, oltre a UNICREDIT che lascia sul campo circa 5%, anche altri titoli esposti al debito italiano come MEDIOLANUM (-7% circa).

* Sotto pressione anche FONDIARIA-SAI : oggi l‘AD di Unipol - che ha chiesto di avere il 66,7% post fusione del nuovo polo assicurativo - non si è sbilanciato su un potenziale accordo a livello dei concambi dopo che settimana scorsa sembrava esserci una convergenza fra le parti su valori che darebbero alla compagnia bolognese il 62%.

* Scivola ai minimi dell‘anno di 0,4132 euro BEGHELLI che oggi ha comunicato un risultato netto negativo nel primo trimestre e una flessione dell‘utile operativo di circa il 70%. Sopra la media gli scambi sul titolo che, da inizio anno, ha ceduto circa l‘8%.

* Aggiorna il livello più basso del 2012, sotto i 5 euro, anche il titolo RECORDATI : in un‘intervista a Corriere Economia il presidente e AD Giovanni Recordati ha dichiarato che non toglie dal listino il gruppo solo perchè oggi gli costerebbe 600 milioni di euro.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below