21 ottobre 2011 / 08:13 / tra 6 anni

Borsa Milano arriva a guadagnare 2%, forti banche, indietro Enel

MILANO, 21 ottobre (Reuters) - Piazza Affari svetta in Italia grazie allo sbilanciamento dell‘indice benchmark sui bancari, protagonisti oggi di un vigoroso rimbalzo in tutta Europa. Francia e Germania hanno detto che i leader europei discuteranno di una soluzione onnicomprensiva alla crisi del debito domenica e potrebbero essere prese delle decisioni entro la seconda riunione, in calendario mercoledì.

Nonostante restino le divisioni fra Francia e Germania sulla modalità di potenziamento del fondo europeo di stabilità finanziaria (Efsf) il mercato torna a correre spingendo UNICREDIT e INTESA SP ma anche MPS e BANCO POPOLARE , che guadagnano oltre il 4%. Rimbalza anche PRYSMIAN , penalizzata ieri da un downgrade di Goldman.

“E’ come commentare una corsa dei cavalli”, osserva un trader. “I mercati navigano a vista, io continuo a guardare lo spread che è sopra i 400 pb e i rendimenti del decennale al 6%: segnali di profonda sfiducia verso il nostro Paese”, aggiunge definendo, tuttavia, “molto positiva” la scelta di Ignazio Visco alla guida della Banca d‘Italia.

Intorno alle 10 l‘indice benchmark guadagna l‘1,7% dopo essere arrivato a guadagnare il 2%, mentre l‘indice generale avanza dell‘1,5% circa. Il FTSEurofirst 300 sale dello 0,8%.

* ENEL soffre per il declassamento di Citigroup a “sell”, con riduzione del prezzo obiettivo a 2,8 da 3,5 euro. Ieri, secondo il Sole 24 ore, il cda si sarebbe riunito a Madrid e l‘AD Fulvio Conti avrebbe lasciato intendere che l‘utile lordo 2011 dovrebbe essere in linea con quello del 2010.

“A prima vista questa affermazione è leggermente più cauta delle nostre stime che puntano a una crescita dell‘utile lordo del 10%”, si legge in un report di Mediobanca.

* Venduta anche la controllata ENEL GREEN POWER , di cui il broker ha limato il target price a 1,55 da 1,6 euro.

* Festeggia viceversa BUZZI UNICEM , dopo che Goldman Sachs ha promosso il titolo a “neutral” dal precedente “sell”.

* Fuori dal paniere principale, rialzo a due cifre per YORKVILLE BHN dopo che il cda di ieri, rieccheggiando una decisione simile presa di recente dal consiglio di JUVENTUS ha deciso di non annullare le azioni proprie, nell‘ambito della copertura delle perdite e dell‘aumento di capitale, per tutelare gli azionisti di minoranza.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below